Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    21 agosto 2019
Home >
Login
User

Password
Recupera password 
 

RUBRICHE

 



La luna e la pietra

La scomparsa, dolorosa, di Pinuccio Sciola lascia attoniti, senza parole. Troppo semplice, fin troppo facile, dire ora che lascia nella cultura, non sarda ma universale, una voragine impossibile da riempire. E' il momento del silenzio. Quello a cui invitano le sue opere. E nel silenzio che l'arte sublime impone continuerà a suonare, Pinuccio, per lui suoneranno sempre le sue pietre, continueranno a germogliare i suoi Semi...

 

Una sera, sferzata da un cielo di stelle e dal maestrale, con lui, nel suo Giardino Sonoro, davanti a una sua scultura. In silenzio...  

 

A Pinuccio,

alla sua vitalità indomita,

alla sua sensibilità travolgente,

alla sua opera illuminata

 

LA LUNA E LA PIETRA


Si apre mezza

la luna

scende la luce

chimica

come grandine sui graniti

verticali vertiginosi

appare la pietra solida

solcata striata

violata vellutata

o come foglia d’oro

lamina che scintilla

sprigiona i soffi vorticosi

degli ultimi martiri

universo ipnotico

fra il vento lungo

di maestrale e freddo

quel muro bianco siderale

dolente

racconta di sangue

innocenze e carne viva

la bocca si chiude

e lacrima

lo stomaco pietrifica

si apre mezza

la luna.

               Massimiliano Messina

 

 

 


 
Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2019 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
21-08-2019
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=rubriche&id=89