Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    16 ottobre 2019
Home >
Login
User

Password
Recupera password 
 

RUBRICHE

 



Ai “Raggi X”… Caterina Murino

 

L’attrice cagliaritana, ormai affermatasi a livello internazionale, ha chiuso "in bellezza", è il caso di dire, il nuovo ciclo di “Raggi X – Ritratti in trasparenza di artisti e intellettuali sardi”, la trasmissione curata e condotta da Massimiliano Messina sulle frequenze di Radio X – Cagliari Social Radio.

La Murino ha parlato della sua già intensa carriera, di cinema, tv e teatro, dei suoi esordi, delle sue passioni, dell’amore per la sua Isola.  

 

Caterina Murino, cagliaritana doc, attrice consacrata a livello internazionale, ormai parigina d’adozione, ma con la sua terra d’origine che le scorre sempre viva nelle vene. Si impone all’attenzione del grande pubblico con la fortunata partecipazione al concorso di Miss Italia nel 1997. Non sceglie la strada del successo facile, però. Parte per Londra, frequenta i teatri del West End, si innamora della recitazione. Torna in Italia, nel ’99 è una delle "letterine" nella prima edizione di “Passaparola”, il programma condotto da Gerry Scotti su Canale 5. Ma quel tipo di carriera televisiva non è nelle sue corde. Nel 2004 decide di trasferirsi stabilmente a Parigi: è la svolta. Interpreta diversi film con importanti attori e registi francesi e nel 2006 il “botto”, in una grande produzione hollywoodiana: viene scelta come Bond girl per “007 - Casino Royale”, pellicola che le dà notorietà planetaria.

Temperamento forte, volto e sguardo intensi, che possono farla sembrare, indifferentemente, donna dalla bellezza mediterranea, sudamericana, araba o greca, Caterina Murino è un’attrice che spazia dal cinema americano a quello d'oltralpe, e italiano, dalle fiction tv (ultimamente è stata Penelope ne “Il ritorno di Ulisse”) al teatro. In Sardegna l’abbiamo vista in scena in “Dona Flor e i suoi due mariti”, di Jorge Amado, “Salammbò”, dal romanzo di Flaubert, di recente in “Doppio sogno”, spettacolo tratto dal racconto di Schnitzler, nel ruolo che è stato di Nicole Kidman in “Eyes wide shut”, ultimo film di Kubrick.

Non perde occasione, ogni volta che può, per trasformarsi in “spot” turistico per decantare le bellezze della “sua” Isola.

 

Ascolta l’intervista

 

 

caterinamurinox


 
Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2019 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
16-10-2019
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=rubriche&id=66