Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    11 dicembre 2018
Home > Primo piano: Arte >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO ARTE

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


GENIUS LOCI

Maestri di Sardegna

Inaugurata lo scorso 7 luglio Genius Loci – Maestri di Sardegna, la grande mostra collettiva dell’estate del Museo Macc di Calasetta, visitabile fino al 16 settembre (dal martedì alla domenica, dalle 18 alle 21).
Nata da un’idea corale di Roberta Vanali, Efisio Carbone (direttore del museo d'arte contemporanea calasettano, voluto da Ermanno Leinardi) e Giorgio Dettori, la mostra è una narrazione visiva della più interessante produzione artistica dei grandi Maestri sardi, per la prima volta riuniti insieme per raccontare attraverso il genius loci della Sardegna, temi universali.
Gli spazi luminosi di del Museo MACC sono il set ideale per la mise en scene dei linguaggi arcaici di Costantino Nivola, Maria Lai, Salvatore Fancello e Pinuccio Sciola, e della sensibile ricerca di Antonello Ottonello, Lalla Lussu e Ruben Montini, legati tra loro anche da personali trame di vita.

Inserite nel progetto espositivo anche le residenze d’artista che vedono protagoniste alla Torre Sabauda le due artiste Paulina Herrera Letelier, architetta, designer, artista cilena, e Francesca Romana Motzo, musicista, performer sarda. Track di-vento di-pietra, è il titolo della loro mostra, ispirata nelle forme e nei suoni alla trachite rossa tipica dell’isola di Sant’Antioco e le suggestioni del territorio.

Ma al Museo MACC, la stagione turistica si arricchisce anche di eventi collaterali, con originali approcci all’arte, tutti i venerdì e i sabati di luglio e di settembre: Tramonto al Museo, visita guidata alle mostre che si conclude con un aperitivo da gustare sulle terrazze alla luce del tramonto.


LA MOSTRA

Curata da Efisio Carbone, Roberta Vanali e Giorgio Dettori, è dedicata al Genius Loci, con le opere degli artisti Costantino Nivola, Maria Lai, Salvatore Fancello, Pinuccio Sciola, Antonello Ottonello, Lalla Lussu e Ruben Montini. Il progetto si innesta in un percorso di più ampio respiro che intende valorizzare la Collezione permanente attraverso una serie di mostre che hanno il compito di approfondire i legami tra arte e territorio, le connessioni tra artisti, gli elementi comuni di ricerca. Gli artisti selezionati sono tra i più celebri del panorama sardo, nomi di grande richiamo che veicolano efficacemente la conoscenza del territorio sardo.

"I luoghi hanno un'anima. Il nostro compito è di scoprirla. Esattamente come accade per la persona umana" (James Hillman, L'anima dei luoghi). In base alla concezione animistica della natura secondo la quale tutto è vivo, il Genius Loci incarna l’anima di un luogo. Oggetto di culto a partire dall’età augustea si configura come un’entità soprannaturale che custodisce e protegge un luogo mediante un processo di stratificazione avvenuto nel corso del tempo", si legge nelle note di presentazione della mostra. "Muovendo da questi presupposti, attraverso sette tra gli artisti più noti del panorama sardo, s’intende individuare un percorso comune che restituisca la capacità di trattare elementi peculiari della storia, della cultura, della natura del territorio sardo per restituirli alla collettività elaborati in linguaggi contemporanei con la straordinaria capacità di varcare geograficamente i confini “regionali” per divenire patrimonio collettivo mondiale. Il tutto evidenziando rapporti, amicizie e contatti significativi per il percorso di ognuno degli artisti storici. Sinergie che persistono ancora oggi per gli artisti attivi".

 

LA MOSTRA: LE SALE DEI MAESTRI 

 

www.fondazionemacc.it 

 

 

 

 

 

 




13-07-2018
 


Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2018 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
11-12-2018
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&id=3715&canale=4