Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    23 maggio 2018
Home > Primo piano: Arte >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO ARTE

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


"SEGNI"

Al Murats di Samugheo

Il MURATS, Museo Unico Regionale dell'Arte Tessile Sarda, e il Comune di Samugheo dedicano il primo appuntamento della programmazione annuale alle opere di Giovanni Carta. La mostra dal titolo "SEGNI", curata dal direttore del museo Baingio Cuccu e da Anna Rita Punzo, nasce dalla volontà di ripercorrere e tracciare le tappe fondamentali della personale riflessione condotta dall'artista, attorno al binomio astrattismo pittorico/ materia tessile. Il percorso espositivo, inaugurato lo scorso 2 febbraio, sarà visitabile fino al 4 marzo.

La mostra intende approfondire la riflessione condotta dall'artista attorno al binomio astrattismo pittorico/materia tessile. La sperimentazione e la ricerca che definiscono questo peculiare aspetto del lavoro di Carta, caratterizzano nello specifico le opere realizzate su tessuto verso la fine degli anni 80 e nel corso del 2016, e conducono ad esiti differenti, accomunati da un coerente e raffinato astrattismo. Se le prime produzioni sono caratterizzate dall'impiego di ossido di ferro, da tratti ampi, morbidi e circolari che seguono l'andamento del gesto pittoricoe rivelano la traccia del pennello, nelle opere più recentiemergono policromia geometrica, accostamenti pop, sintesi e rarefazione del segno. 

In mostra, oltre ad un nutrito corpus di opere su stoffa e su carta, anche tre rari bozzetti per tappeti, realizzati nel 1986 impiegando la tecnica del collage polimaterico. "SEGNI" intende esplorare e rivelare una dimensione poco nota della produzione di Carta: l'artista indaga le possibilità espressive del tessuto, dialoga con stoffe diverse, individua punti e zone critiche della trama, interviene con operazioni stilistiche, compositive e cromatiche che rivelano un poetico rigore emozionale.

Giovanni Carta nasce ad Ota (Francia) il 19 marzo 1938. Corso per nascita ma sardo di adozione, trascorre gli anni della formazione a Sassari, dove frequenta l'Istituto Statale d'Arte sotto la guida di Stanis Dessy e Filippo Figari. Nel 1962 si trasferisce ad Alghero, dove tutt'oggi vive e lavora. Nel corso della sua lunga attività artistica ha partecipato a numerose mostre personali e collettive.I suoi lavori sono annoverati tra le opere di pregiate collezioni pubbliche e private nazionali ed internazionali.

 

Per informazioni:

0783 631052 
museomurats@gmail.com

www.murats.it 




07-02-2018
 


Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2018 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
23-05-2018
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&id=3688&canale=4