Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    24 novembre 2017
Home > Primo piano: Teatro >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO TEATRO

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


1 €uro festival

Al Teatro delle Saline di Cagliari

Teatro giovane, nuove matrici espressive, sperimentazione e contaminazioni: questo il fulcro di 1 €uro Festival, che anche quest’anno, a partire dal 2 maggio, si svolgerà al Teatro delle Saline di Cagliari. La consueta rassegna, organizzata da Akròama, ha l'obiettivo di promuovere le produzioni emergenti del teatro sardo, talvolta del teatro nazionale, con alcune incursioni nel teatro internazionale.

1 € Festival prende il via il 2 e 3 maggio (il 4 recita straordinaria) con il debutto di “SPANKER MACHINE” nuovo spettacolo delle LucidoSottile. Michela Sale Musio, con la regia di Tiziana Troja, mette in scena le contraddizioni di una giovane donna segnata da un passato difficile, in cui il desiderio di un’agognata solitudine convive con una sessualità controversa.

Si prosegue il 6 e il 7 maggio con il concerto di “MUSICA BALCANICA” degli Tzinghiry. I brani vengono presi dalla cultura folkloristica zigana, balkanica, klezmer e russa, e l’obiettivo del gruppo è divertire un pubblico di ogni età, facendo apprezzare un genere di musica ancora poco conosciuto in Italia.

Il 9 maggio sarà poi la volta della Compagnia Marina Claudio, con “SOLA, SOLA, SOLA”, uno spettacolo che racconta cosa succede dietro le quinte. La protagonista Marina Claudio, conosciuta in Europa come partner del maestro Antonio Gades, il più grande talento del flamenco, porta in scena insieme al nuovo partner Ignazio Chessa, le emozioni di una ballerina e del suo assistente, fondendo Flamenco e Teatro.

Il festival prosegue il 10 maggio con la giovanissima compagnia di recente costituzione Talenti Stravaganti, in “GAP GENERATION”, scritto a quattro mani da Margherita Margarita e Margherita Delitala. Attraverso uno spettacolo ironico, che ha come protagoniste tre donne di diverse epoche, si racconta l'evoluzione dell’emancipazione femminile nel corso dei secoli.

Il 13 e 14 maggio sarà in scena la compagnia ASMED-Balletto di Sardegna, con “MY ITALY”, uno spettacolo in cui si fondono teatro e danza, un omaggio al grande passato dell’Italia come culla dell’arte e della cultura, dal sapore quasi felliniano.

Il 16 e 17 maggio ci sarà il ritorno di Eva Robin’s, che mette in scena “DELIRIO DI UNA TRANS POPULISTA” di Andrea Adriatico. Lo spettacolo è dedicato a Elfriede Jelinek, scrittrice, drammaturga e Premio Nobel. La scrittrice riprese i comizi e le parole del leader austriaco Jörg Haider, che ritroviamo nello spettacolo in bocca ad un leader populista, nientemeno che una transessuale, in un delirante comizio di addio alle folle di adoranti seguaci.

Il 20 maggio sarà la volta del Teatro Sassari, che con la regia di Alfredo Ruscitto mette in scena “QUANDO IL MARITO VA A CACCIA”, commedia di esilaranti malintesi di Georges Feydeau, con situazioni tragicomiche al limite dell’assurdo, frutto di un destino beffardo, interpretate da un gruppo storico del teatro sardo.

Il 21 maggio andrà in scena “ILIADE ELETTRICA”, prodotto dalla compagnia La Casa di Prometeo, rappresentata dalla giovane promotrice dorgalese Marina Patteri. Lo spettacolo è un’opera rock sperimentale dei Vade, che si ispira al celebre poema omerico, in cui la durezza dei canoni musicali usati rimarca la drammaticità dei fatti narrati.

Il 23 e il 24 Maggio si prosegue con il Teatro Scientifico di Verona con “YESTERDAY-L’ULTIMO GIOCO”di Jana Balkan. Lo spettacolo oscilla tra ricordi e presente, tra visioni della mente e realtà, interrogando lo spettatore sulla forza dell’amore, forse unica cura alla perdita della memoria come malattia.

Il 27 e 28 maggio salirà sul palco Roberto Palmas e Valter Alberton Duo con “INTRECCI”, concerto per chitarra e sax, che predilige il suono acustico e ripropone le sonorità naturali degli strumenti evidenziando le loro differenze timbriche.

Il 30 e il 31 maggio Elio Arthemalle, e il suo Teatro Impossibile, andrà in scena con “VOGLIO FARVI PIANGERE”, un’intensa dichiarazione in cui l’autore partendo da un’esigenza personale, quasi un moto istintivo, mette in fila tutto ciò che non riesce più a sopportare.

Chiuderà la stagione, il 4 giugno, Origamundi con una nuova produzione dal titolo “BISOGNA STARE KARMI”, scritta e diretta da Ivano Cugia. Una satira alla voglia degli occidentali attuali di vivere secondo le regole di un mondo che non ci appartiene, o che forse, esiste solo nelle nostre menti.


IL CALENDARIO


www.akroama.it

www.teatrodellesaline.it




23-05-2017
 


Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2017 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
24-11-2017
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&id=3611&canale=2