Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    20 ottobre 2020
Home > Primo piano: Arte >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO ARTE

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


"S’insinua frammento"

La mostra di Simone Dulcis

“S’insinua frammento”, titolo suggestivamente poetico per la mostra personale di Simone Dulcis, inaugurata nei giorni scorsi a Cagliari, ospitata allo Spazio (In)visibile di via Barcellona 75.

“Affiorano lievi, i particolari narrativi, nelle opere novelle di Simone Dulcis. Sagome di dei e di destrieri, e ponti impraticabili addossati alle montagne e foreste di alberi sottili quasi trasparenti”, scrive nella presentazione Alessandra Menesini, curatrice della mostra dell’artista milanese, da tempo sardo d’adozione. “Racconta di un viaggio, questa sequenza di tele dipinte senza pennello, di un cammino che parte dalla terra e volge lo sguardo in alto, verso un cosmo sbiancato e brunito sull’azzurro che lo circonda. Anche le costellazioni, coi loro nomi legati al mito, hanno colori di acqua e di fango. La loro luce è tutta nelle cornici dorate che proteggono il loro splendore”, continua Menesini.

 

Dulcis è artista che volge la sua ricerca estetica contemporanea ai moti dell’interiorità, attratto dalla fascinazione di segno e colore.  “S’insinua frammento”, nei quadri di un artista che traccia linee di cattedrali e castelli su un fondo di bitume scavato dai diluenti – conclude la curatrice dell’esposizione - e ferma il procedimento della corrosione nel momento esatto in cui la forma è perfetta . Un cespuglio di canne, a simboleggiare un bosco che riporta alla mente la selva selvaggia ed aspra e forte e una distesa di foglie secche sul pavimento, in una mostra che alla ricerca del sublime contrappone la precarietà dell’esistere”.

“S’insinua frammento” è visitabile il giovedì, venerdì e sabato, dalle 19 alle 21, fino al 31 gennaio.                                                                                     

                                                                  




12-01-2015
 

Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
20-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=4&id=3232