Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    20 ottobre 2020
Home > Primo piano: Arte >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO ARTE

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


Infabula

La mostra personale di Marilena Pitturru

Infabula”, è il titolo della personale di Marilena Pitturru, ospitata fino al 29 novembre allo Spazio (In)visibile, a Cagliari. La mostra, visitabile dal giovedì al sabato dalle 19 alle 21, è curata da Efisio Carbone, le musiche sono di  Avantgarde (Francesco Boi e Riccardo Puddu).

 

“Per questa sua ultima creazione Marilena Pitturru – scrive Carbone - si ispira al teatro delle ombre cinesi che la tradizione vuole nato cento anni prima di Cristo sotto l'Imperatore Wudi: nel tentativo di consolarlo per la perdita della sua concubina preferita, gli eunuchi fecero realizzare una statua in legno con le fattezze  di lei. L'Imperatore  si sentiva confortato quando  proiettavano la scultura sulle tende della camera da letto”.

 

Infabula è un leggendario racconto dell'antico Oriente narrato dalle mani della Pitturru. “Il mondo è sempre quello delle plastiche riciclate modellate con sapienza e fuoco per ottenere epiche figure, in un'asciutta e calibrata narrazione di ombre”, scrive ancora il curatore della mostra. “Una grande lampada – sottolinea Carbone - individua otto scene sulla quale scorre la storia di un prodigioso arciere Hou Yi e di sua moglie Chang E,  i quali vivevano durante il regno dell'Imperatore  Yao nel 2000 a. C.  La fiaba narra di  prodezze, di prove difficili, di amore e di fiducia  e dell'eterna lotta tra gli opposti, in un sogno che, come dice Pascoli, è l'infinita ombra del vero”. E in conclusione: “Otto grandi carte traslucide individuano otto quadri che nel teatro sono scene sulle quali si sviluppa la narrazione. I personaggi sono descritti con sapiente introspezione psicologica facendo ricorso ad una  tradizione iconografica dal sapore orientaleggiante”.

 

 




22-11-2014
 

Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
20-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=4&id=3199