Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    20 ottobre 2020
Home > Primo piano: Arte >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO ARTE

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


Anche dopo l’ultimo getto

Mostra del corso di fotografia analogica e camera oscura

A novant'anni dalla prima edizione del manifesto del surrealismo di André Breton, la scuola di fotografia dell'Associazione culturale S'umbra ha dedicato un corso all'approfondimento teorico, al pensiero, agli esercizi di stile, alle tecniche e al vissuto surrealista.

Una volta acquisite le basi teoriche sulla storia della fotografia e il linguaggio fotografico, e dopo essersi dedicati alla pratica di ripresa e allo sviluppo e stampa in camera oscura, gli allievi hanno sperimentato il collage, la scrittura automatica, i racconti di sogni, i rayogrammi, les promenades surrealistes, e il perdersi nella città, proponendo alla fine di questo percorso il progetto fotografico "Anche dopo l'ultimo getto".

In omaggio ai pensatori surrealisti, rovistando nell'inconscio, i sogni di ognuno si sono mescolati con quelli degli altri, così anche la luce e le ombre hanno iniziato a giocare scardinando i piani, rovesciando gli orizzonti, alla ricerca inesauribile di immaginifiche realtà.

 

In mostra le foto di Damiano Usala, Bruna Melis, Stefania Arca, Roberta Serra, Riccardo Pani, Mario Campus, Giovanni Spissu, Laura Cancedda, Federico Zoccheddu, Riccardo Angei.

 

"Sta a noi dunque cercare di discernere sempre più ciò che si trama all'insaputa dell'essere nel profondo del suo spirito.[…] La rivoluzione di un cadavere e i suoi amici. […] Ricordiamoci che l'idea di surrealismo tende semplicemente al recupero totale della nostra forza psichica, con un mezzo che non è altro se non la discesa vertiginosa in noi stessi. […] Quest'estate le rose sono azzurre e il bosco è vetro." (Manifesto del surrealismo, 1924, André Breton)

 

S’Umbra è un’associazione culturale, fondata da Carlo Cioglia e Luisa Siddi nel maggio del 2006, che offre spazi, strumenti e occasioni di dibattito e confronto sui temi della fotografia e delle arti visive, nella consapevolezza che possano essere strumenti di animazione sociale e di stimolo creativo individuale. La Galleria offre uno spazio espositivo dedicato alla fotografia e alle arti visive per stimolare un confronto diretto, informale e vivace tra autori affermati ed esordienti, provenienti da diverse realtà e paesi. Dalla sua nascita ad oggi S’umbra ha ospitato più di 50 artisti.

 




25-06-2014
 

Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
20-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=4&id=3108