Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    7 luglio 2020
Home > Primo piano: Arte >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO ARTE

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


Omaggio a Luigi Cocco

villasorrese illustre, collezionista, studioso di tradizioni popolari



Il 26 e 27 settembre 2009 il comune di Villasor rende omaggio, nel cinquantennale della sua morte, al giudice Luigi Cocco, villasorrese illustre, collezionista, studioso di tradizioni popolari.

L’iniziativa, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Villasor, Assessorato alla Cultura e ideata da Colette Podda e Venturino Vargiu, presenta un progetto di valorizzazione di questo grande personaggio che nella prima metà del ‘900 con lungimiranza ha creato una della più importanti collezioni di arte popolare sarda.

Distribuita tra le raccolte dei Musei Regionali, ISRE, ISOLA e privati, i manufatti, gioielli in oro e argento, tappeti e tessuti, costumi ed oggetti di uso quotidiano, sono tutti di grande pregio e importanza storico-culturale.

 

 

Luigi Francesco Antonio Cocco nacque a Villasor il 5 marzo 1883.

Uomo di grande intelletto iniziò la carriera in magistratura con la nomina di uditore giudiziario, prestò servizio nelle diverse Procure della Sardegna nelle quali da subito si distinse per la innata attitudine alla funzione di pubblico ministero.

Il dottor Cocco ebbe una brillante e fortunata carriera al servizio dello Stato in qualità di magistrato prima e procuratore poi, fino ad ottenere nel 1954 l'onorificenza di Commendatore dell'ordine "Al merito della Repubblica Italiana":

Collezionista per passione il suo nome è legato a una delle più belle imprese dell'arte popolare sarda; compose una collezione che "per tradizione, fama e prestigio è unica dal punto di vista etnografico" come dichiarato dal Ministero della Pubblica Istruzione, il quale ne decreta “l'eccezionale valore artistico e storico”. Luigi Cocco morì a Cagliari il 25 aprile 1959.

 

Il programma prevede:

 

 

Sabato 26-09-09 ore 17.30: Villasor_Castello Siviller

 

Apertura dei lavori e saluti dell’Amministrazione Comunale di Villasor

 

Presentazione del progetto e biografia del giudice Luigi Cocco

a cura di Colette Podda e Venturino Vargiu

Interverranno:

Ennio Dalmasso Perito ed Esperto d’Arte

Giannetta Murru Corriga Società Italiana per la Museografia e per i Beni Demo Etno Antropologici

Colette Podda Ricercatore sul campo

 

Letture e interventi musicali del teatro “Fueddu e Gestu”

    

 

 

 

Domenica 27-09-09 ore 9.00: Villasor_Castello Siviller

 

Tavola rotonda “Il collezionismo tra raccolta spontanea e musealizzazione”

interverranno:

Walter Marongiu Sindaco di Villasor

Francesca Rosa Contu Responsabile settore musei Istituto Sardo Regionale Etnografico

Roberto Coroneo Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Cagliari

Ennio Dalmasso Perito ed Esperto d’Arte

Maria Antonietta Mongiu Archeologa

Giannetta Murru Corriga Società Italiana per la Museografia e per i Beni Demo Etno Antropologici

Paolo Piquereddu Direttore Istituto Sardo Regionale Etnografico

Colette Podda Ricercatore sul campo

 

   

 

Domenica 27-09-09 ore 12.00:

 

Inaugurazione della Piazza dedicata al giudice Luigi Cocco



22-09-2009
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
07-07-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=4&id=2205