Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    30 ottobre 2020
Home > Primo piano: Arte >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO ARTE

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


L'arte è una parte

mostra personale di Gavino Vinicio Tedde



Inaugura giovedì 10 settembre alle ore 19.00, presso la Galleria Espace S&P di Suoni & Pause in Via Savoia 19, la mostra personale di Gavino Vinicio Tedde, dal titolo “L’arte è una parte”.



Gavino Vinicio Tedde vive e lavora a Cagliari, dove svolge la professione di avvocato.



Attivo da sempre nella pratica delle arti visive, con esperienze e pubblicazioni collettive e personali dedicate al fumetto, all'illustrazione e alle animazioni per il web, presenta all’Espoace S&P una selezione dei suoi lavori di pittura, frutto della ricerca di questi ultimi anni.



Il linguaggio formale adottato per la composizione delle opere dialoga con i temi (lirici, intimi, onirici) accennati sulle tele. Ogni quadro appare come il suggerimento di un racconto, di una situazione, che l'autore lascia completare, sviluppare o abbandonare al fruitore dell'opera.



Si affida al disegno (mediato, distorto e alterato in modo del tutto personale) il ruolo di narratore/suggeritore. Tuttavia, il tratto di matita preliminare viene “corrotto” da vari elementi mistificatori: i colori, la composizione, il nero.



I colori utilizzati - rossi, oro, gialli - hanno il compito di alterare (attraverso una calibrata drammatizzazione che in alcune occasioni si spinge fino a tradire volutamente l'idea originaria) il segno tracciato negli schizzi iniziali. La composizione, invece, spesso procede per settori, tagli, cesure e sovrapposizioni di piani che apportano variazioni (e incertezze) al ritmo narrativo abbozzato nel disegno. Il nero viene utilizzato come silenzio, vuoto e separatore. Esso conserva comunque una funzione “narrativa”propria, che agisce mediando fra ciò che appare al primo sguardo e ciò che potrebbe apparire.



Il titolo dell’esposizione è spiegato da una poesia scritta dalla stesso autore: “Questi versi, scritti dall'autore, spiegano il titolo dell'esposizione: “L'arte è una parte/ che decide di rimanere, che non sa andare via./ L'arte è una parte,/ dell'esistenza e non si fa da parte./ L'arte è una parte,/ di quello che vedi, escludi, selezioni e dissezioni./ L'arte è una parte,/ che scegli, che ti sceglie, che resta, che non digerisci./ L'arte è una parte,/ uno scampolo, il resto, lo scarto, il vuoto a perdere./ L'arte è una parte,/del cielo./ L'arte è una parte,/ che decido di essere, di recitare.”







Apertura della mostra: 10 – 16 settembre 2009

Orari: mar/dom ore 19-21

Ingresso libero. Si effettuano visite su appuntamento (070/658984)


11-09-2009
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
30-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=4&id=2186