Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    5 dicembre 2020
Home > Primo piano: Teatro >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO TEATRO

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


Canti delle donne sarde a Stoccarda

Dopo la prestigiosa partecipazione al TG2 ed il concerto in diretta alla RAI nel programma RADIO 3 SUITE "La Stanza della Musica" il Teatro Actores Alidos riprende l'attività internazionale col concerto "Canti delle donne Sarde" che anche quest'anno si prospetta ricca di eventi: prossimo appuntamento a Stoccarda il 07 Marzo alle ore 20.00 presso la Stadtbücherei.

Un altro speciale appuntamento per la Compagnia diretta da Gianfranco Angei, che ritorna in Germania dove ha effettuato diverse tournèe e dopo la vittoria del Primo Premio al Festival Malzhaus Folkherbst di Plauen del 2007.

In occasione della Festa della Donna, il Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda, il Dr Francesco Acanfora, ha fortemente voluto che, ad omaggiare tutte le donne, fosse il quintetto femminile, (con l'unica presenza maschile, il polistrumentista Orlando Mascia) che con le sue voci espressive ripercorrono la storia di un popolo, di una terra antica e magica come la Sardegna.

I brani rievocano momenti di vita quotidiana, in cui le donne, per necessità o per piacere, usavano il canto come mezzo per comunicare o condividere i propri stati emotivi: così ai canti d'amore si alternano quelli di preghiera, alle ninna nanne seguono versi scherzosi, ai canti di lutto fanno eco quelli delle danze.

La donna dunque come figura centrale della società sarda, donna che dà vita e donna matrona che gestisce la famiglia, donna che canta la morte dei suoi cari e donna che ama o vorrebbe essere amata.

"Canti delle donne Sarde" è frutto di un percorso tra antropologia e musica ripreso dalla Compagnia e raccolto dopo un lungo lavoro di ricerca; e che da circa tre anni è diventato un CD prodotto da una delle case discografiche più importanti di musica popolare in Italia, la Finisterre.

Questo primo lavoro discografico ha suscitato nelle riviste specialistiche europee attenzione e critiche lusinghiere: la rivista inglese Folk Roots (la più autorevole del settore) ha inserito il CD "Canti delle Donne Sarde" nella "Top Ten"di Maggio 2005, la rivista francese Focus Magazine gli ha conferito "5 Etoiles", la FB- Folk Bulletin gli ha conferito il bollino "Fbis" per "la qualità e l'originalità del prodotto".

Un successo che gli ha consentito di essere selezionato per la prestigiosa partecipazione all'edizione del 2005 del WOMEX, così come la vincita del Primo Premio al Festival FOLK HERBST Malzhaus di Plauen (Germania) e, ultimo in ordine di tempo, il Premio Maria Carta 2007.



06-03-2008
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
05-12-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=2&id=756