Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    12 luglio 2020
Home > Primo piano: Teatro >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO TEATRO

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


1000PIANI

Dal Teatro Contemporaneo

Prende il via il 9 dicembre, alla Vetreria di Pirri, 1000PIANI dal Teatro Contemporaneo, la rassegna teatrale organizzata da Origamundi. L’attrice e drammaturga Francesca Falchi con il suo Donne sull’orlo (matinée per le scuole alle 11 e in replica il 12 dicembre sempre alle 11) presenta una galleria di anti-eroine, appartenenti al mondo del mito, della letteratura, del teatro. Da Clitennestra a Circe, da Medea a Salomè, da Lady Macbeth a Giovanna d’Arco, da Madame Bovary alla Lupa: streghe, assassine, dark ladies per scelta o per necessità.

Gianluca Medas, in scena sempre il 9 ma alle 21, regalerà al pubblico echi di riti ancestrali, credenze popolari di antica memoria, epoche lontane ricche di esseri fantastici con Su Contu de Maria Farranca, accompagnato dal musicista Andrea Congia, che, con la sua chitarra, farà rivivere luoghi e personaggi di una terra millenaria.

La Compagnia B proporrà l’11 dicembre alle 21 Lunga è la notte-Peppino Impastato, con Giuliano Pornasio, Davide Sanna, Enrico Incani, Marcello Armellino. Uno spettacolo intenso che racconta la figura di Giuseppe Impastato, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978: non la storia di un eroe o di un ribelle ma di un ragazzo che, nella sua difficile terra di nascita, ha vissuto in pieno i valori ai quali tutta la società odierna dovrebbe aspirare.

1000PIANI presenta anche la prima nazionale della nuova produzione Origamundi, Pirandello Ora Pro Nobis, originale riscrittura dell’immaginario pirandelliano a cura di Nunzio Caponio, attore e drammaturgo abruzzese ma ormai sardo d’adozione. Il 10 dicembre alle 11 (matinée per le scuole) e poi alle 21, Caponio, in scena con Tiziana Pani e Ivano Cugia, darà vita a un percorso avvincente nei labirinti ora drammatici ora grotteschi dell’intera opera pirandelliana, dove il reale si intreccia con il virtuale, gli attori in carne e ossa agli avatar, il video al teatro, per raccontare il genio dello scrittore siciliano con i linguaggi immaginifici della contemporaneità.

Il 12 dicembre alle 21 chiuderà la rassegna la finale di MICROCOSMI, primo contest per allievi attori/attriciideato da Origamundi per favorire l’emergere di nuovi talenti sardi in campo auto-attoriale. I finalisti (Katia Massa/Ferai Teatro, Fabrizio Zucca/Batisfera e Aldo Orrù/Teatro Circo Calumet) si contenderanno il premio di 250 euro e la vittoria della prima edizione del concorso.

Novità di quest’anno è lo spazio dedicato al cinema: ogni pomeriggio (dal 9 al 12 dicembre), alle 17.30, Francesca Falchi con MADONNE DI CELLULOIDE illustrerà due film che hanno come protagoniste delle donne e ne interpreterà i personaggi secondo una sua personale e originale riscrittura drammaturgica.

 

Per info e prenotazioni : 370 1124319 - info@origamundi.it




09-12-2014
 

Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
12-07-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=2&id=3216