Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    7 luglio 2020
Home > Primo piano: Teatro >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO TEATRO

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


Teatrinversus 2008

Rassegna di teatro, musica, danza, arti visive



Sabato 13 Dicembre 2008
  alle ore 18.00  presso il Castello Siviller a Villasor con l’inaugurazione della mostra fotografica  Demolizione Z, fotografie di Pablo Volta, prende il via la terza edizione di Teatrinversus 2008, rassegna di teatro, musica, danza, dedicata quest’anno alla figura di Alfred Jarry.



La rassegna Teatrinversus 2008 dedicata ad Alfred Jarry, sottolinea un aspetto importante del percorso artistico di Fueddu e Gestu, così come l’edizione del 2006 intitolata a Federico Garcia Lorca e quella del 2007 a Frida Kahlo: l’idea di scoprire affinità e stimolare confronti con altre realtà culturali. Teatrinversus, concentrando la sua attenzione su un singolo autore-poeta-artista, offre al pubblico l’opportunità di esplorare e approfondire temi e argomenti specifici e questa particolarità la rende unica in Sardegna.



La mostra fotografica Demolizione Z, fotografie di Pablo Volta, curata da Salvatore Ligios,: breve sintesi di una campagna fotografica effettuata da Pablo Volta durata circa un anno. Demolizione Z  è un accumulo ossessivo di immagini riprese durante la fase di smantellamento degli impianti industriali dello zuccherificio di Villasor, diventato campo di battaglia, non solo ideale, per l’artista, che ha passato a setaccio le varie operazioni di demolizione della fabbrica “gloriosa”.



La rassegna prosegue domenica 14 dicembre 2008 alle ore 17.30 presso il Centro Teatrale Fueddu e Gestu con il film d’animazione Il Pianeta Selvaggio, di Roland Topor, per la regia di René Laloux.  Il pianeta selvaggio (1973) è un bellissimo film francese d'animazione, fantascientifico, disegnato dal celebre Roland Topor. Opera ebbra di meraviglie iperbarocche, di grottesco alla Bosch e di sensualità aliena; diretto da René Laloux e prodotto tra gli altri da Roger Corman, è noto soprattutto per le immagini surreali tra ambientazioni e creature.





Mercoledì 17 dicembre 2008 alle ore 21.00  andrà in scena la compagnia Lucido Sottile con lo spettacolo  Speradiserabeltemposi… rosso, per la regia di Michela Sale Musio e Tiziana Troja, con Fiona Firefarflay e Micha Oslaf. Due improbabili e annoiate danzatrici mettono in scena uno spettacolo di danza contemporanea quando, colte in flagrante nel loro turbine di pensieri si smentiscono e rivelano desideri, aspirazioni e volontà tutt’altro che attinenti allo spettacolo prodotto. Una divertente parodia della danza, per un lavoro a quattro mani esplosivo e dissacrante, così come nella sfacciata visione delle due coreografe.



Giovedì 18 dicembre 2008  alle ore 21.00 debutterà in prima nazionale il nuovo spettacolo di  Fueddu e Gestu dal titolo Ubu Rey, tratto dall’ Ubu Roi di Jarry,  per la regia di Giampietro Orrù. In scena Rossano Orrù, Maura Grussu e Nanni Melis. Nel 2007 Giampietro Orrù costruisce una maschera con scarti di legno e cuoio. L’aspetto grottesco, aggressivo e allo stesso tempo ridicolo di quella maschera gli ha fatto pensare a Ubu, il personaggio creato da Alfred Jarry. Così nasce l’idea di una messa in scena dell’Ubu Roi. Nello spettacolo la maschera mantiene la sua funzione simbolica, scansando ovvie attualizzazioni, esplorando lo spirito di questo grottesco personaggio, marionetta umana, brutale, cinica e ingorda di potere e denaro, perfetta sintesi di disumanità e ludico gioco al massacro.



La giornata di venerdi 19 Dicembre 2008 si apre, alle ore 11.30, con l’inaugurazione della mostra fotografica Le maschere Faustrollanti di Fueddu e Gestu.

Alle ore 20.00 si prosegue con la Fondazione dell’Istituto Patafisico Sardonico e gli interventi di Ornella Volta e Thieri Foulc del Collège de ’Pataphysique francese. Ornella Volta, nominata Officier des Arts et des Lettres dal Ministero della Cultura francese, lavora attualmente a una riedizione critica degli scritti di Erik Satie e alla collezione "Archives Erik Satie", che dirige presso le edizioni musicali internazionali BMG. Thieri Foulc è il principale artefice delle vicende del Collège de ’Pataphysique di Francia, durante e dopo la Disoccultazione, nonché dell'elezione di nuovi Satrapi del 20 aprile 2001 che ha innalzato ai massimi gradi anche alcuni illustri italiani come Dario Fo, Edoardo Sanguineti e Umberto Eco.

La serata si conclude alle ore 21.00 con il Concerto per pianoforte-canto: Repertoire des Pantins, musiche di Claude Terrasse, testi di Alfred Jarry, eseguite da Veronica Maccioni e letture  tratte da Gesta e opinioni del dottor Faustroll di Alfred Jarry a cura di Cesare Saliu e Isella Orchis.



Aprirà la serata di sabato 20 Dicembre 2008 alle ore 17.30 l’incontro con Fernando Arrabal, scrittore di origine spagnola che con la sua opera ha ottenuto il plauso internazionale (il Gran Premio di Teatro dell’Accademia Francese, il Nabokov di narrativa, l’Espasa di saggistica, il World's Theater ecc.). All’incontro parteciperanno anche Thieri Foulc e Ornella Volta.

A seguire, alle ore 21.00, il concerto Jazz e cucina: Sukku Suk, il cibo raccontato e suonato, co-produzione di Jana Project e Archivi del Sud, di Giovanni Fancello ed Enzo Favata con Giovanni Fancello, Enzo Favata e Mauro Campobasso. Sukku Suk, il cibo raccontato e suonato è un’affascinante connubio tra cibo tradizionale del Mediterraneo, videoarte, musica jazz e narrazione. Uno spettacolo dove i sensi si riappropriano della loro funzione, una ricetta di immagini, parole, suoni e musica che si fondono insieme all’olfatto, stimolato dagli odori della ricercata cucina di Giovanni Fancello, con un gran finale dove musicisti e narratore scendono tra il pubblico facendo gustare il piatto preparato.



Domenica 21 Dicembre 2008, alle ore 19.00, presso il Castello Siviller saranno protagonisti Serge Pey e Chiara Mulas con la performance Giduglie Infinite per Ubu Re. Serge Pey, fondatore e iniziatore del movimento delle marce internazionali della poesia, poeta degli spazi scenici e orali, membro del colleggio di patafisica, insegna “la filosofia diretta” all’Università di Toulouse-Le Mirail. Chiara Mulas è un’artista del rituale e dell’etno-poesia. La sua ricerca artistica l’ha condotta ad esplorare i rituali della morte nella tradizione sarda, che riattualizza nella sua pratica contemporanea utilizzando diversi mezzi espressivi:  video, performance,  fotografia ed  installazioni.

A seguire, alle ore 21.00, presso il cortile e le strade adiacenti al Castello Siviller andrà in scena il teatro di strada del gruppo Tetre en Vol con LaLune. LaLune è uno spettacolo onirico, che parla della capacità di sognare e di restare bambini, per avere sempre la freschezza di vedere le cose da un nuovo punto di vista. Coniuga recitazione, fantasiosi macchinari scenici, danza verticale, acrobatica, arrampicata, pirotecnica.

La serata si concluderà con Notte patafisica del Solstizio d’inverno con la collaborazione della Proloco e il Gruppo Folk di Villasor.









Numero posti 99

E’ gradita la prenotazione

Info al num. 070/9648584

Il biglietto d’ingresso agli spettacoli è di 5 euro

L’ingresso alle mostre è libero





CALENDARIO TEATRINVERSUS 2008 – III EDIZIONE







Sabato 13 dicembre 2008 - Castello Siviller

ore 18.00 Inaugurazione mostra fotografica:

Demolizione Z, fotografie di Pablo Volta





Domenica 14 dicembre 2008 - Centro Teatrale “Fueddu e Gestu”

ore 17.30: Film d’animazione

Il Pianeta Selvaggio,

di Roland Topor, regia René Laloux





Mercoledì 17 dicembre 2008 Centro Teatrale “Fueddu e Gestu”

ore 21.00  Danza:

Speradiserabeltemposi… rosso, compagnia Lucido Sottile.





Giovedì 18 dicembre 2008  Centro Teatrale “Fueddu e Gestu”

ore 21.00 Teatro:

Prima nazionale di Ubu Rey dall’Ubu Roi di Jarry

compagnia teatrale Fueddu e Gestu.





Venerdì 19 dicembre 2008  Centro Teatrale “Fueddu e Gestu”

ore 11.30 Inaugurazione Mostra:

Le maschere Faustrollanti di Fueddu e Gestu.

ore 20.00: Fondazione dell’Istituto Patafisico Sardonico,

interventi di Ornella Volta, Thieri Foulc del Collège de ’Pataphysique francese.

ore 21.00: Concerto per pianoforte-canto:

Repertoire des Pantins musiche di Claude Terrasse e testi di Alfred Jarry eseguite da Veronica Maccioni, letture da “Gesta e opinioni del dottor Faustroll” di Alfred Jarry a cura di Cesare Saliu e Isella Orchis





Sabato 20 dicembre 2008 - Centro Teatrale “Fueddu e Gestu”

ore 17.30 Incontro con Fernando Arrabal,

e la partecipazione di Thieri Foulc e Ornella Volta.

ore 21.00 Concerto Jazz e cucina:

Succu Suk, il cibo raccontato e suonato,

con Enzo Favata (Jana Project) e Giovanni Fancello.





Domenica 21 dicembre 2008 Castello Siviller

Ore 19.00: Performance

Giduglie infinite per Ubu Re

Con Serge Pey, Chiara Mulas

ore 21.00 Teatro di strada:

LaLune, gruppo Theatre en Vol.

A seguire: Notte patafisica del Solstizio d’Inverno

Con la collaborazione di Proloco e Gruppo Folk di Villasor


15-12-2008
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
07-07-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=2&id=1750