Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    5 agosto 2020
Home > Primo piano: Teatro >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO TEATRO

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


Inaugurazione del Teatro Is Mascareddas

ingresso gratuito al centro teatrale dalle ore 19

 

Grande svolta per Is Mascareddas. La compagnia "viaggiante di burattini e marionette" creata nel 1980 da Tonino Murru e Donatella Pau, alla soglia dei 29 anni di attività, ha finalmente un suo teatro e ha trovato casa in uno spazio significativo per la storia dello spettacolo dal vivo in Sardegna, la sala di via XXXI Marzo 1943 a Monserrato.

 

Quello che fino a pochi mesi fa era conosciuto come il Centro Teatrale Akròama oggi è diventato il Teatro Is Mascareddas. Lo spazio sarà presentato al pubblico da venerdì 21 a domenica 23 novembre.

La tre giorni si aprirà con due spettacoli inseriti nel progetto "Un'Isola in Festival 2008", con ingresso gratuito al centro teatrale dalle ore 19: il 21 novembre, alle ore 20.30, Daniela Cossiga e Sante Maurizi de La Botte e il Cilindro, accompagnati al pianoforte da Simone Sassu, porteranno in scena il recital "Cos'è la poesia?".

Dalle poesie di Petrarca, Tasso, Carducci, Gozzano e Pavese alla musica sarda rielaborata in chiave contemporanea di Alberto Balia e Massimo Nardi in "Tramas", il concerto per chitarre in programma sabato 22 novembre alle ore 21.

 Domenica 23, alle ore 20.30, Is Mascareddas chiuderanno la tripletta di  appuntamenti con lo spettacolo di pupazzi animati a vista e musiche dal vivo "Le storie di Leo".

 

Con questo programma si rinnoverà il rito del teatro a Monserrato, in uno spazio che, durante 28 anni di gestione da parte della Compagnia Akròama, ha ospitato compagnie e artisti internazionali come lo Stary Teatr di Cracovia, la cantante Laurie Anderson, l' Odin Teatret, e ancora, Leo De Berardinis, Alfonso Santagata, e Claudio Morganti.

Ma il teatro di Monserrato ha un alto significato storico anche per la comunità che lo ha visto nascere nel 1921 come Cine Teatro Moderno.

Lo spazio, progettato dall'imprenditore locale Salvatore Nonnoi insieme al figlio Gigi Nonnoi e ai generi Genesio Spiga ed Emanuele Foddis è stato una delle prime sale cinematografiche esistenti nell'isola.

 

Oggi Is Mascareddas rilanciano il teatro di via XXXI Marzo 1943 con il loro centro teatrale che ospita, oltre alla compagnia - con la sua officina e il laboratorio, l'ufficio organizzativo e il magazzino - altri quattro ambienti.

Il primo è la sala teatrale con 100 poltrone per la messa in scena di spettacoli e l'organizzazione d'incontri e convegni sul mondo dell'infanzia e non solo. A breve la sala sarà interessata da un lavoro di ristrutturazione per ampliare la dotazione dei posti a 150 poltrone. Il secondo ambiente è la sala nera, utilizzabile per corsi destinati ai bambini, agli insegnanti e agli altri possibili utenti e trasformabile in ulteriore sala teatrale.

Un ultimo spazio è costituito dalla Biblioteca Teatrale Internazionale Yorick. La biblioteca, fondata e diretta da Is Mascareddas nel 1999 e riconosciuta dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione della Regione Autonoma della Sardegna, è una raccolta di materiali sul teatro di animazione italiano ed europeo. La sua dotazione è di circa 4000 volumi, 1200 documenti multimediali e 60 periodici cartacei provenienti da tutto il mondo.

Il centro teatrale Is Mascareddas è pensato per essere un ambiente vivo e sempre a disposizione di chiunque voglia avvicinarsi ad ogni forma d'arte performativa e all'approfondimento di tematiche legate allo spettacolo. 

 Fin dalle sue origini la compagnia si è rivolta a tutto il pubblico, senza distinzioni d'età. I suoi fondatori si trovarono a lavorare in una regione dove non esiste tradizione riferita al teatro di figura e furono tra i primi ad operare agli albori del teatro professionistico in Sardegna.

Nella prima fase di attività Is Mascareddas, come "compagnia viaggiante di burattini e marionette", ha diffuso la cultura del teatro d'animazione in tutta l'isola (si ricorda lo storico progetto "Marionette nei paesi al di sotto dei 2000 abitanti", che ha aperto le più piccole comunità isolane all'esperienza del teatro). Anche nel sociale la compagnia ha lasciato la sua impronta. Si ricorda, tra le tante attività di didattica, l'esperimento del 1984, quando, da un laboratorio annuale nel carcere minorile di Quartucciu (il primo mai compiuto in Italia), fu prodotto insieme ai giovani detenuti uno spettacolo. "La Giara", lavoro ispirato all'omonima novella di Pirandello, è andato in scena in vari teatri isolani e i ragazzi hanno potuto partecipare alla tournée in vari teatri sardi. Tra gli anni '90 e gli anni 2000 Is Mascareddas è stata accreditata dalla critica di settore come compagnia di livello nazionale e i suoi spettacoli sono stati presentati in vari paesi europei, in Africa, nel Nord e Sud America. Nel 2001 la compagnia affrontò l'impresa del Teatro Gustavo. Lo spazio presso il Parco di Monte Claro a Cagliari fu primo teatro in Sardegna interamente dedicato al Teatro di Figura. Nel 2004, per il disinteresse della Provincia di Cagliari, proprietaria dello spazio, il Gustavo chiuse i battenti. Nel 2001, in contemporanea col Gustavo, Is Mascareddas idearono "Il Grande Teatro dei Piccoli", la prima stagione di teatro ragazzi organizzata nell'isola, che oggi vanta 150 abbonati e una media di 200 spettatori a serata. Ora, dopo quasi trent'anni di onorata carriera, la compagnia di Tonino Murru e Donatella Pau (che oggi conta un organico di 10 collaboratori, tutti professionisti nel proprio settore, tra personale artistico, organizzativo e tecnico e si propone come una realtà produttiva in continua crescita) ha deciso di rilanciare la gestione di uno spazio proprio, scelta necessaria per continuare a mettersi in rete con altre realtà rappresentative del teatro d'animazione nazionale e internazionale e per capitalizzare, rendendolo fruibile, l'importante patrimonio culturale costituito dalla Biblioteca Yorick.



19-11-2008
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
05-08-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=2&id=1686