Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    31 ottobre 2020
Home > Primo piano: Teatro >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO TEATRO

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


Sesta edizione della rassegna "Cabaret al Parco" di Sarroch

Musica, teatro comico e cabaret nel cartellone degli spettacoli allestito per l’estate dall’associazione culturale Shannara. Si riderà, come sempre, a Sarroch (Cagliari) con l’edizione numero sei della rassegna "Cabaret al Parco". E ci sarà da divertirsi anche nel vicino capoluogo, dove ai primi di agosto ritorna il premio "Crepapelle", la rassegna-concorso riservata ai professionisti emergenti della comicità. Ma anche la musica trova spazio nell’estate cagliaritana di Shannara, con un tris di concerti all’insegna del jazz e dei suoni del mondo.



Ad inaugurare la sesta volta di "Cabaret al Parco" (che anche quest’anno può avvalersi del sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Sarroch), martedì 24 luglio (ore 21:30) al parco pubblico di via Lamarmora, sarà la graffiante satira di Maurizio Crozza con il suo "Mondo Crozza".



Lo spettacolo del comico genovese, che ha legato la sua popolarità alle apparizioni sul piccolo schermo in programmi come "Hollywood Party", "Mai dire gol", "Crozza Italia" e alle "copertine" dell’ultimo "Ballarò", è una sorta di antologia dei più esilaranti sketch tratti dal suo repertorio teatrale e televisivo. In compagnia di due musicisti sul palco, fa rivivere una galleria di grandi interpreti e generi musicali, dagli Abba al Buena Vista Social Club, dai Gipsy Kings a Giorgio Gaber, da Bruno Lauzi a Francesco Guccini.



Sei sere dopo - lunedì 30 luglio – è la volta della Banda Osiris, ospite fissa del "salotto" di Serena Dandini e Dario Vergassola su Rai Tre in "Parla con me". I quattro eclettici musicisti portano sulle scene "Super Banda", uno spettacolo a metà strada tra varietà, clownerie e cabaret. Una sorta di "blob" sonoro, un mosaico di suoni e parole che attraversa note e spartiti ingialliti per giungere ai nostri giorni. Un viaggio musicale che mette insieme e mescola Vivaldi e i Santana, Beethoven e Vecchioni.



Domenica 12 agosto, serata tutta sarda con un gruppo di punta della scena isolana, Pino & Gli Anticorpi in "Collection Vol. 2", un’antologia di sketch tratti dal vasto del trio sassarese. Attivo dal 1994, il sodalizio di Roberto Fara e dei fratelli Michele e Stefano Manca ha saputo imporsi con la sua comicità dall’accento sardo non solo entro i confini isolani: lo testimonia anche il successo nel programma "Colorado Cafè Live", in onda su Italia 1, di cui Pino & Gli Anticorpi sono fra i protagonisti da tre edizioni a questa parte. I loro spettacoli sono un susseguirsi di personaggi demenziali che attraversano i diversi generi del cabaret, dal monologo allo sketch passando per la parodia.



Nel cartellone di "Cabaret al Parco" è già stampato per il 21 agosto il nome di Teo Teocoli, ma l’appuntamento potrebbe slittare o persino saltare per via dell’incidente stradale di cui il comico milanese è stato vittima mercoledì 11 luglio a Ibiza, dove si trova con la sua famiglia in vacanza. Alla guida di un motorino, per evitare una jeep che viaggiava in senso opposto, è caduto riportando la frattura di alcune costole ed è ora ricoverato in ospedale per accertamenti. Al momento non è dunque possibile prevedere se – come tutti naturalmente si augurano – l’artista potrà presentare come da programma a Sarroch il suo "Teo Teocoli Show", che nella stagione invernale ha sbancato i botteghini dei teatri. Uno "spettacolo a richiesta", come recita il sottotitolo, in cui Teocoli - accompagnato dai "Doctor Beat", band musicale con sezione fiati rhythm&blues - porta in scena le sue gag e i suoi personaggi più celebri.



A suggellare la sesta volta di "Cabaret al Parco", martedì 28 agosto arriva Andrea Rivera, il menestrello trasteverino, premio Gaber nel 2004. A Sarroch presenta "Prossime Aperture", scritto assieme alla sua compagna di scena, Lisa Lelli, uno spettacolo autobiografico, che ripercorre la carriera dell’artista romano. Su un fondale scorrono le immagini degli sketch improvvisati da Andrea Rivera nel suo quartiere, con il comico alle prese con passanti, turisti e le ventisei denunce per "disturbo della mente pubblica". Tra monologhi, video-interviste e canzoni, ce n’è decisamente per tutti: dagli operai di oggi ai politici, alle soubrettine dalla carriera facile.



Oltre a Sarroch si riderà anche a Cagliari con la decima edizione del "Premio Crepapelle". Il festival-concorso per professionisti emergenti della comicità trova ospitalità il 5 agosto al Centro culturale La Vetreria di Pirri, affidandosi alla conduzione di Maria De Biase e Corrado Nuzzo, "la coppia in crisi" del programma cult "Mai Dire Lunedì". Ospiti il comico sassarese Marco Bazzoni (primo classificato al Bravo Grazie 2006 a Saint-Vincent) e il duo Cossu & Zara (vincitore del Premio Crepapelle di due anni fa). La competizione si ripropone con la consueta formula: una decina di concorrenti in arrivo da varie parti d’Italia si sfideranno a colpi di gag e battute, mettendo in mostra il meglio della propria vis comica in prove di dieci minuti ciascuna davanti a un’apposita giuria. Novità di quest’anno, tutto si giocherà nel corso di una sola serata, al termine della quale i giurati tireranno le somme ed eleggeranno il vincitore: in palio, con il "Premio Crepapelle", c’è l’accesso di diritto al "BravoGrazie" di Saint-Vincent, la finalissima dei festival del cabaret.



Ma a Cagliari il piatto forte nell’estate di Shannara è la musica.





Alla Vetreria di Pirri si ascolteranno "Musiche e suoni dal mondo", come recita il titolo della minirassegna in due serate in programma ai primi di agosto. Si comincia sabato 4 con la compagnia di danza flamenca di Maria José Franco con lo spettacolo "De Grana y Oro", il terzo lavoro creato e diretto dalla "bailaòra" e coreografa andalusa. Nella sua ricerca delle radici del flamenco, la danzatrice di Cadice può qui contare sulla preziosa collaborazione di una serie di musicisti già famosi: la "cantaora" La Tana come artista ospite; Luis Moneo e Juan José Amador Moreno al canto e alle "palmas" (il battito delle mani che fa da accompagnamento ritmico); Juan Manuel Moneo e Paco Iglesias alle chitarre; Patricia Aparicio, Asunción Armario e Oliva Cordero nel corpo di ballo, e Alexis Lefevre al violíno.



Dalla Spagna del flamenco alla Cuba della "Nueva Trova", la versione antillana della "Nueva Canción" latino-americana. Il 6 agosto alla Vetreria approda William Vivanco, un giovane cantante, chitarrista e autore che viene considerato uno dei talenti più interessanti del genere degli ultimi dieci anni. Anticonformista e sperimentatore, ha elaborato una cifra stilistica originale che, pur partendo dalla tradizione cubana, guarda verso altri generi - il pop, il rock, il reggae e la musica brasiliana soprattutto – come dimostra anche il suo primo album da solista, "Lo tengo tò pensao".



Musiche e suoni dal mondo, dunque, ma anche jazz nelle proposte a Cagliari di Shannara, che il 13 settembre chiude il suo cartellone estivo all’Anfiteatro Romano, degna cornice per un evento davvero speciale: tiene banco infatti Stefano Bollani, uno dei nomi più amati del jazz nostrano, in una serata che lo vedrà in ottima compagnia. Intorno al suo pianoforte ruoteranno infatti la cantante Petra Magoni (sua moglie) con il contrabbassista Ferruccio Spinetti, legati in un fortunato sodalizio artistico (il duo Musica Nuda), e il quintetto I Visionari, uno dei progetti più recenti di Bollani (ha debuttato nel 2004): musica che sfugge amabilmente alle categorie, eclettica come i suoi artefici, Mirko Guerrini (sassofoni, flauti), Nico Gori (clarinetti, sassofoni), Cristiano Calcagnile (batteria, percussioni) e ancora Ferruccio Spinetti (contrabbasso), oltre allo stesso Stefano Bollani. Sarà insomma una rara occasione per vedere insieme, sullo stesso palco, alcune delle tante facce del poliedrico pianista milanese (ma toscano d’adozione) che all’ultima edizione dell’annuale referendum della rivista "Musica Jazz" ha raccolto un doppio alloro: come miglior musicista italiano e per il miglior disco del 2006 ("Piano solo", debutto di Bollani per la ECM).





Teatro comico e musica di qualità, dunque, nel cartellone allestito da Shannara col contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato allo Spettacolo e Attività Culturali e Assessorato al Turismo) e degli Assessorati alla Cultura del Comune di Cagliari e del Comune di Sarroch. Ma non è tutto, perché la stagione promette altri appuntamenti qua e là per la Sardegna.







Intanto è già partita la prevendita per "Cabaret al Parco": i biglietti (i prezzi variano dai 12 ai 25 euro a seconda degli spettacoli) e l’abbonamento per l’intera rassegna (a 77 euro) si possono acquistare da Ticket Box a Quartu Sant’Elena (c/o FBI, in via Brigata Sassari; cell. 3929879669), a Nora (zona archeologica; cell. 3467446919), e a Sarroch presso l’edicola Concas (in via Cagliari; tel. 070900877) e il Chiosco di Crachy (cel. 3494786218).




19-07-2007
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
31-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=2&id=112