Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    31 ottobre 2020
Home > Primo piano: Musica >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO MUSICA

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


Musica Sarda allo Spazio P

per riscoprire la ricchezza della nostra musica



La ricerca dell'esotico e il facile fascino per le musiche etniche

provenienti da paesi lontani spesso non ci permette di apprezzare

appieno la ricchezza della musica della nostra Isola, conosciuta e

richiesta in tutto il mondo. I concerti che si terranno allo Spazio P

per 3 mercoledì di luglio (13, 20 e 27) saranno una occasione per

scoprire più da vicino e in modo nuovo la ricchezza della musica

tradizionale della nostra Isola.





Introdotti e guidati dall'etnomusicologo Marco Lutzu, i tre concerti

proporranno alcuni tra i più rappresentativi e affascinanti repertori

della Sardegna. I protagonisti saranno giovani cantori e suonatori

apprezzati tanto per il rigore con cui propongono i generi

tradizionali quanto per la capacità di innovazione e sperimentazione.



SPAZIO P Via Napoli,62

Cagliari





Mercoledì 13 luglio, ore 21.30. Canto a tenore con Su Cuncordu "Sas

Bator Colonnas" di Scano Montiferro



Mercoledì 20 luglio, ore 21.30. Launeddas con Andrea Pisu



Mercoledì 27 luglio, ore 21.30. Organetto diatonico con Vanni Masala





x-x-x-x-x-x-x-x-x-x-x-x-x-x



SU CUNCORDU "SAS BATOR COLONNAS" DI SCANO MONTIFERRO

Su cuncordu "Sas battor colonnas" di Scano Montiferro è un gruppo

formato da quattro giovani ragazzi, accomunati da una grande passione

per il canto a tenore e per le tradizioni del proprio paese. Su

cuncordu, costituitosi nel 2002, è composto da Francesco Fodde (sa

'oghe), Antonio Carboni (sa mesu 'oghe), Stefano Desogos (sa contra) e

Antioco Milia (su bassu). Nel 2004 i componenti della formazione hanno

iniziato un lavoro di accurata ricerca finalizzato a recuperare

maggiori dettagli dell'antico patrimonio canoro di Scano: in seguito a

uno studio di alcune registrazioni su bobina degli anni '50, durante

le loro serate, riproducono fedelmente le antiche melodie del canto

scanese.



12-07-2011
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
31-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=1&id=2754