Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    21 settembre 2020
Home > Primo piano: Musica >
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRIMO PIANO MUSICA

 
Cinema Musica Teatro Danza Arte


uk=0

Musica elettronica sperimentale ed elettroacustica



Musica elettronica sperimentale ed elettroacustica, immagini video e la plasticità delle coreografie. È sempre più contraddistinta dalle contaminazioni multidisciplinari e dalla capacità di far coesistere e armonizzare l’espressività di linguaggi artistici differenti, la produzione della Compagnia Varitmès.

 

Una sorta di regola o meglio indirizzo artistico applicato anche allo spettacolo multimediale “uk=0” in scena sabato 18 e domenica 19 dicembre alle ore 20,30 all’Auditorium Comunale, Piazza Dettori a Cagliari.

 

Ultimo lavoro in ordine di tempo, realizzato dalle due coreografe Valentina Angius e Silvia Pietrangeli, l’appuntamento prende il titolo da una formula matematica, “uk=0”  appunto che descrive l'immobilità di un punto in uno spazio determinato. “Questo principio matematico, infatti, rappresenta la sintesi di ciò che può definirsi stabile, fermo, saldo nella propria posizione, al riparo da elementi esterni capaci di trascinarlo in dimensioni diverse e di alterare l’equilibrio raggiunto”.

 

Con questo sconfinamento nella scienza dei numeri, l’ausilio delle immagini video realizzate da Daniele Spanò e le musiche composte da Fabrizio Nocci, le due danzatrici cagliaritane  proseguono il personale percorso di esplorazione degli aspetti profondi dell’animo umano.

 

In “uk=0” le immagini, la musica e la danza si fondono tra loro, andando a comporre un’immaginaria “formula magica che consente di armonizzare le diverse istanze interiori e di opporsi ai vortici tempestosi e destabilizzanti  nei quali l’individuo, a volte, è risucchiato. Corpi costretti ad una  costante instabilità tra cadute, rincorse, lotte e resistenze. Quadri che si compongono e scompongono di pari passo ad una sinfonia svuotata della solita rassicurante melodia.

 

Una continua ricerca, che pare non raggiungere mai la meta, ma che potrebbe suggerire forme nuove di equilibrio, non solo nella staticità, ma anche nel suo perpetuo movimento.

Alla messa in scena dello spettacolo partecipano anche gli iscritti al laboratorio di danza tenuto da Valentina Angius e Silvia Pietrangeli il 4-5 e 11 12 dicembre.

 

L’iniziativa è realizzata con il contributo dell’ Assessorato alla Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna e dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Sport della Provincia di Cagliari.

 

 

 

Ingresso 9 euro compreso aperitivo dopo lo spettacolo



15-12-2010
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
21-09-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=news&canale=1&id=2595