Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    5 dicembre 2020
Home > Cartellone > Gli appuntamenti con Teatro Actores Alidos
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



Gli appuntamenti con Teatro Actores Alidos

Continua l’agenda ricca di importanti appuntamenti del Teatro Actores Alidos diretto da Gianfranco Angei che si appresta a partecipare a degli appuntamenti particolarmente importanti con lo spettacolo-concerto “Canti delle donne Sarde”.

Su richiesta del Direttore del Telegiornale del secondo canale RAI la Compagnia, a distanza di tre mesi dalla prima partecipazione, tornerà Mercoledì 30 Aprile al Tg2 delle ore 10 presentando alcuni brani del concerto.

Altro importante appuntamentoè previsto per Giovedì 1 Maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma, dove, per la prima volta in Italia, più di duecento artisti provenienti da tutte le regioni (oltre agli Actores Alidos: Giovanna Marini, Ambrogio Sparagna, Tetes de Bois, l’Orchestra Popolare Italiana etc.) si riuniranno per festeggiare, con i canti del lavoro, il Primo Maggio in una grande festa, un grande spettacolo, all’aperto e al chiuso, nell’Auditorium progettato da Renzo Piano aperto al pubblico dalle 10.30 alle 23.00.

Si Canta Maggio è un omaggio ai canti di lavoro, a questa grande e importante forma di cultura sociale, testimonianza della perenne necessità di riaffermare il diritto al lavoro, è una manifestazione che evidenzia il legame di questa antica tradizione musicale sia con le  feste contadine connesse al ciclo della primavera sia con le forme espressive del canto sociale italiano. Un genere che ha segnato profondamente la storia culturale del nostro Paese diventando con i suoi straordinari esempi musicali l’ ideale colonna sonora di tutte le storiche battaglie sociali per il diritto al lavoro.

Prodotta dalla Fondazione Musica per Roma, con la direzione artistica di Ambrogio Sparagna e la collaborazione di UPI- Unione Province Italiane, del Comitato Festival delle Province - Rete Italiana di Cultura Popolare e dell’Azienda Romana Mercati, la giornata è divisa in due momenti: il primo, “Maggio fuori Porta”, è una festa all’aperto caratterizzata da gastronomia, mostre, teatro, musica, balli e canti tipici della tradizione contadina; il secondo, “Benvenga Maggio…” in sala Sinopoli, consiste in tre concerti sul repertorio dei canti di lavoro e sociali con gli alberi dei canti della tradizione popolare italiana.

 

Lo spettacolo “Canti delle Donne Sarde” è un concerto ispirato alla millenaria cultura sarda, dove vengono esplorate le sonorità femminili, a partire dai canti monodici fino ad elaborazioni più complesse come i canti polifonici.

I canti, i cui testi sono tradizionali e alcuni del poeta Paolo Pillonca, sono affidati alla calda voce di Valeria Pilia e alle quattro interpreti (Manuela Sanna, Valeria Parisi, Michela Atzeni ed Elisa Marongiu), che conducono lo spettatore in un viaggio fra antiche sonorità perdute, rievocando la quotidianità della vita: così, ai canti d’amore si alternano quelli di preghiera, alle ninnananne seguono versi scherzosi, ai canti di lutto fanno eco quelli delle danze.

Il concerto, da circa tre anni è diventato un CD prodotto da una delle case discografiche più importanti di musica popolare in Italia, la Finisterre.

Questo primo lavoro discografico della Compagnia ha suscitato nelle riviste specialistiche europee attenzione e critiche lusinghiere: la rivista inglese Folk Roots (la più autorevole del settore) ha inserito il CD “Canti delle Donne Sarde” nella “Top Ten”di Maggio 2005, la rivista francese Focus Magazine gli ha conferito “5 Etoiles”, la FB- Folk Bulletin gli ha conferito il bollino “Fbis” per “la qualità e l’originalità del prodotto”.

Un successo continuo quello del concerto degli Actores Alidos che gli ha consentito di essere selezionato per la prestigiosa partecipazione all’edizione del 2005 del WOMEX, così come la vincita del Primo Premio al Festival FOLK HERBST Malzhaus di Plauen (Germania) e, ultimo in ordine di tempo, il Premio Maria Carta 2007.

Interpreti: Valeria Pilia, Manuela Sanna, Valeria Parisi, Elisa Marongiu e Michela Atzeni.



28-04-2008
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
05-12-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=992