Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    5 dicembre 2020
Home > Cartellone > Oltre i confini
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



Oltre i confini

XX Festival Internazionale di Teatro e Musica


Giunge al 10° appuntamento il Festival Internazionale di Teatro e Musica "Oltre i Confini" della città di Quartu S. Elena sotto la direzione artistica di Gianfranco Angei con la proposta dello spettacolo-concerto "Canti delle donne Sarde" del Teatro Actores Alidos che verrà presentato  Domenica 10 Febbraio alle ore 20.00 presso il Teatro Centrale Alidos di Quartu.


Lo spettacolo, presentato recentemente al TG2 e trasmesso in diretta da RAI 3 Suite, vincitore del Primo Premio al Festival FOLK HERBST Malzhaus di Plauen (Germania) e, ultimo in ordine di tempo, del Premio Maria Carta 2007, segna un felice ritorno a Quartu dopo numerosissime tournèe in Italia e all'estero, dove è stato ospite dei maggiori Festival Internazionali di world music tra i quali: Parigi, Vienna (nella famosissima Konzerthaus), Grenoble (F), Oslo (N), Utrecht (NL), Hasselt (B), New Castle (UK), NamÄ•št (CZ), Lucerna (CH), Forde (N), Amsterdam (NL), Kaustinen (FIN), Anversa (B), Esch-sur-Alzette (LUX), Mainz (D), Heidelberg (D), Niederstetten (D), Sines (P), Belmullet (IRL), Wrocalw (PL), Strasburgo (F), Liegi (B), Barcellona (S) e Norimberga (D).

Un successo continuo quello del concerto degli Actores Alidos che già nel 2005 gli ha consentito di essere selezionato tra 640 gruppi per la prestigiosa partecipazione  del WOMEX, la vetrina mondiale di world music.


Oltre alle cinque interpreti, Valeria Pilia, Elisa Marongiu, Valeria Parisi, Manuela Sanna e Michela Atzeni, in scena ci sarà come sempre il polistrumentista Orlando Mascia (che accompagna e si alterna alle voci femminili con gli strumenti tipici della cultura isolana: le launeddas, su sulitu, sa trunfa e l'organetto diatonico) e, in questa occasione, la partecipazione straordinaria di Ambrogio Sparagna. grande interprete (affiancato da Peppe Servillo) e ideatore del progetto "Fermarono i cieli" recentemente presentato a Quartu in "Otre i confini", oltre che ex direttore artistico de "La notte della taranta" e attuale direttore della "Piccola orchestra Italiana" dell'Auditorium di Roma.

Lo spettacolo "Canti delle Donne Sarde" è un concerto ispirato alla millenaria cultura sarda, dove vengono esplorate le sonorità femminili, a partire dai canti monodici fino ad elaborazioni più complesse come i canti polifonici.

I canti, i cui testi sono tradizionali e alcuni del poeta Paolo Pillonca, sono affidati alla calda voce di Valeria Pilia e alle altre quattro interpreti, che conducono lo spettatore in un viaggio fra antiche sonorità perdute, rievocando la quotidianità della vita: così, ai canti d'amore si alternano quelli di preghiera, alle ninnananne seguono versi scherzosi, ai canti di lutto fanno eco quelli delle danze.


Il concerto, da circa tre anni è diventato un CD prodotto da una delle case discografiche più importanti di musica popolare in Italia, la Finisterre.

Questo primo lavoro discografico della Compagnia ha suscitato nelle riviste specialistiche europee attenzione e critiche lusinghiere: la rivista inglese Folk Roots (la più autorevole del settore) ha inserito il CD "Canti delle Donne Sarde" nella "Top Ten"di Maggio 2005, la rivista francese Focus Magazine gli ha conferito "5 Etoiles", la FB- Folk Bulletin gli ha conferito il bollino "Fbis" per "la qualità e l'originalità del prodotto".




08-02-2008
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
05-12-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=571