Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    20 ottobre 2020
Home > Cartellone > Al Caffè del Silenzio di Giorgio Todde
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



Al Caffè del Silenzio di Giorgio Todde

narrazione musicata dal vivo

 


Mercoledì 9 e Venerdì 11 Gennaio 2008 alle ore 21:00 Andrea Congia (con Gianluca Medas) porterà in scena la narrazione musicata dal vivo "Al Caffè del Silenzio di Giorgio Todde" rispettivamente presso il Sandy Ristopub (Via Malta 22, Cagliari) e presso il Caffè Edera (Via Roma 36, Belvì - Nu).

 

Due note sull'autore:

 


Giorgio Todde vive e lavora a Cagliari. Il romanzo d'esordio Lo stato delle anime (Il Maestrale 2001; Il Maestrale/Frassinelli 2002) inaugura la serie dell'imbalsamatore-detective Efisio Marini, proseguita con Paura e carne, L'occhiata letale e E quale amor non cambia (Il Maestrale/Frassinelli 2003, 2004, 2005). A questa serie, Todde ha accompagnato e accompagna la fabbricazione di singolarissimi romanzi improntati ad un noir metafisico ed esistenziale, pubblicati da Il Maestrale: La matta bestialità (2002), Ei (2004). I suoi libri sono tradotti in Olanda, Francia, Spagna, Germania, Brasile e Russia.

 



 


Gli intepreti:

 


Gianluca Medas

Regista, narratore, scrittore, attore, autore.

Proveniente dalla Famiglia Medas, la più antica famiglia d'arte sarda, Gianluca Medas, dal 1985,  si occupa attivamente di tenere in vita la tradizione della famiglia senza trascurare la realizzazione di nuovi progetti che traggono la loro ispirazione dalla cultura popolare.

Di particolare importanza è il progetto Paddori, l'ipotesi di una maschera sarda, che  coinvolge tra tutti Fabio Mangolini, docente di Commedia dell'Arte all'Accademia di Recitazione di  Madrid e  Donato Sartori del Centro Internazionale delle Maschere.   

Tra le manifestazioni organizzate, la rassegna Famiglie d'Arte, attraverso la quale porta avanti l'intento di proporre percorsi artistici che valorizzino la tradizione popolare nell'arte, e il recente Festival della Storia.

Dal 1989  si dedica ai Contos, narrazioni su canovaccio, con più di un migliaio di repliche.

In particolare, dal 1999, ogni anno, nel cortile del Comune di Cagliari, durante la festa di Sant'Efisio mette in scena la narrazione de Su Contu de Sant'Efis.

Dal 1998 collabora con la Fondazione Dessì per la realizzazione di spettacoli tratti dalle opere dello scrittore villacidrese Giuseppe Dessì. 

Diverse le collaborazioni e i progetti nel mondo della televisione, del cinema e dell'editoria.

Tra le collaborazioni più importanti si ricordano quelle con Danilo Dolci, Otello Sarzi, Enzo Favata, Bepi Vigna, Donato Sartori, Ferruccio Soleri, Giovanni Muriello, Elio (de Le Storie Tese) e i Fratelli Mancuso. 

 


Andrea Congia

Nasce a Cagliari nel 1977. Laureato in Filosofia e laureando in Etnomusicologia presso il Conservatorio di Cagliari. Chitarrista (chitarra classica, baritono e fretless) e autore nelle formazioni musicali sperimentali Nigro Minstrel e Mascherada negli anni 2000-2006.

Da anni prosegue sulla strada della coniugazione di Parola e Musica in collaborazione con diversi artisti. Diversi i titoli che l'hanno visto protagonista in tal senso: Ecate in Flags (2001 - 2007), Ereignis (2004), Delta Slave - Lo schiavo e il Caso (2004 - 2005), Zoe l'accalappiabambini (2005), Atto Unico (2005), I delitti della Rue Morgue di Edgar Allan Poe (2006), Il segugio, la Notte e l'Inferno Terrestre (2007), Il Canto del Dominatore (2007), Campanas, una lettura di Francesco Masala (2007), Il demonio è cane bianco - di Sergio Atzeni (2007), Passaggio alle Colonne d'Ercole (2007), Memoria del Vuoto - di Marcello Fois (2007), Diavoli di Nuraiò - di Flavio Soriga (2007), La vedova scalza - di Salvatore Niffoi (2007), Il dono di Natale - di Grazia Deledda (2007), Al Caffè del Silenzio - di Giorgio Todde (2008).

 

 

Al Caffè del Silenzio

di Giorgio Todde

 


Una narrazione musicata del vivo dell'ultimo romanzo di Giorgio Todde, Al Caffè del Silenzio, all'insegna del Noir e dell'andirivieni della Memoria e dell'Indagine. Un tortuoso viaggio investigativo dove corpo e psiche si fondono in una misura di follia. Un nuovo capitolo di Amore e Morte, dove la natura umana è forzata, giocata in una partita a scacchi con l'Assurdo e con il Tempo. Una lenta e letteraria rivelazione che, "pagina su pagina", svela la nostra apparente normalità quotidiana.

 

Gianluca Medas - voce narrante

Andrea Congia - chitarra classica

 

Mercoledì 9 Gennaio 2008 ore 21:00

Sandy Ristopub, Via Malta 22 - Cagliari

 

Menù del Giorno (1) 13 euro

Aperitivo di benvenuto, 1 primo, 1 secondo, 1 contorno o 1 dessert, 1 bibita (0,20 lt)

 

Menù del Giorno (2) 15 euro

Aperitivo di benvenuto, bistecca di cavallo, 1 contorno, 1 bibita (0,20 lt)

 

Per informazioni e prenotazioni: 

Sandy Ristopub (Gianluca Muggianu)

3473443711 - 3498666578


 

Venerdì 11 Gennaio 2008 ore 21:00

Caffè Edera, Via Roma 36 - Belvì (Nu)

 

Per chi lo desiderasse è anche possibile cenare (Tagliere di salumi e Grigliata mista - 12 euro) e pernottare (con prima colazione - 30 euro) presso il Caffè/Hotel Edera.

 

Per informazioni e prenotazioni:

Caffè Edera (Bachisio Cadau)

0784629825 - 3467402408






07-01-2008
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
20-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=513