Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    30 settembre 2020
Home > Cartellone > Corpi in rete
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



Corpi in rete






Traghettamenti artistici tra Sardegna e Catalogna

per lo sviluppo di ponti culturali

 

 

La Regione Sardegna,Assessorato Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport con il Decreto n. 2301 - 8 agosto 2006", aveva stanziato delle risorse a favore degli "Scambi tra Sardegna e Catalogna" per lo sviluppo dell'arte contemporanea e della cooperazione in ambito artistico culturale. L'associazione Carovana S.M.I. è stata destinataria per il settore Danza di questo sostegno Regionale.

 

Corpi in rete è il progetto che l'associazione Carovana S.M.I., in collaborazione con il Cordis (Coordinamento Regionale Danza in Sardegna), ha elaborato coerentemente agli obbiettivi stabiliti dal programma istituzionale. Questo progetto di Carovana si inserisce in una pratica consolidata di scambi con la Catalogna sviluppati negli ultimi dieci anni dall'associazione, attraverso progetti di cooperazione internazionale sostenuti dalla commissione Europea (Cultura 2000, Meda, Fondazione euromediterranea Anna Lindh per il dialogo tra le culture).

L'obbiettivo è quello di rinforzare la cooperazione con questa regione che per motivi storico culturali rappresenta un interfaccia significativa per la Sardegna.

La Catalogna, infatti nell'ambito della danza e delle arti performative contemporanee è diventata, nell'area Mediterranea, un volano dello sviluppo di innovative pratiche creative e produttive, per cui l'arte è compresa come un permanente  percorso di ricerca e formazione e la cooperazione internazionale strumento per la  mobilità di idee e metodologie all'avanguardia, attraverso la circolazione delle persone e delle opere.

 

Un progetto ambizioso che ha come obiettivo quello di stimolare "sguardi reciproci" tra artisti, operatori e pubblici della Sardegna e Catalogna, deve darsi tempi lenti, modalità rispettose ed attente alle differenze, che sappiano trasformare somiglianze e distanze in organici sistemi di crescita culturale.

 

Questo programma quindi si compone di una serie di spettacoli, performance ed incontri che non hanno lo scopo di esporre la Sardegna ma di rinforzare la fragilità delle relazioni nel mondo della globalizzazione, tra contemporaneità e memoria culturale e far nascere futuri progetti di cooperazione. Il parternariato con la Catalogna rappresenta un'opportunità per dare continuità a programmi di alta formazione e promuovere l'internazionalizzazione delle produzioni di Arti performative contemporanee in Sardegna.

Un progetto che in prima istanza vuole dare visibilità agli artisti emergenti, quelli giovani e quelli datati, che dalla Sardegna partono e ritornano ma per proiettarsi altrove.

In una regione come la Sardegna l'emergenza artistica non ha età, invecchia con la speranza che  la Politica comprenda che l'Arte non è solo strumento di visibilità o marketing turistico ma per eccellenza lo strumento per sviluppare "Immaterialità Generatrice".

Il programma è stato definito in collaborazione con i partners catalani di:

- L'animal a l'esquena - Celrà. Centro di ricerca internazionale per le Arti Performative del corpo

- I coreografi Julyen Hamilton e Carme Renalias ( Celrà)

- L'associazione La Perla per la Dansa e EMDC (Escola Municipal de Dansa Celrà)

-  Associazione dei sardi in Spagna "San Salvador d'Horta " 

 

 

 

Calendario

 

 19-21 dicembre,  ore 10-17

Celrà -  EMDC (Escola Municipal de Dansa Celrà)

residenza artistica  sulla composizione istantanea con:

Alessandro Carboni , Ornella D'Agostino, Carla Onni , Viola Perra, Moreno Solinas (Sardegna)

Natàlia Espinet, Barbara García, Andreu Baulí i Magda Garzón (Catalogna)

direzione artistica Julyen Hamilton e Carme Renalias (Catalogna)

in collaborazione con  l'associazione Carovana S.M.I., il Cordis  e La Perla per la Dansa.

 

19 dicembre,  ore 19

Girona

Incontro: Cooperazione internazionale e creazione artistica contemporanea

in collaborazione con L'animal a L'esquena.

Coordina Toni Cots, con la partecipazione della Università di Girona,  La Cattedra UNESCO delle politiche culturali di cooperazione, associazione Carovana S.M.I., Facoltà di Architettura di Cagliari  

 

21 dicembre, ore 20

Celrà -  EMDC (Escola Municipal de Dansa Celrà)

Performance di composizione istantanea con i partecipanti alla residenza artistica

direzione Julyen Hamilton e Carme Renalias  in collaborazione con La Perla per la Dansa e Carovana S.M.I.

 

22 dicembre, ore 19

Celrà - L'animal a l'esquena

Centro di Ricerca  internazionale di Arti Performative contemporanee  sul copro

Performance di danza 

ABQ - Studio Indiano di e con Alessandro Carboni (Ooffouro-Ouroboros),

Fragments di e con Carla Onni (ImprovisaMente),

Work in progress di e con Viola Perra e Melissa Cisneros

Dioscuri di e con Moreno Solinas e Igor Urzelai,

Tracce di una ricerca in corso a cura di  Carovana S.M.I.

 




Partners

 

 

L'Animal a l'esquena ( Celrà-Girona), ha un nome che allude all'immagine di un animale condotto sul proprio dorso, sopra la colonna vertebrale, l'asse centrale del movimento. Un'immagine che evoca una certa condizione di fragilità e provoca interrogativi su come il corpo si  postura e si esprime. Sviluppando relazioni tra artisti, studiosi e pubblico, il centro è riconosciuto come un "luogo condiviso", per una riflessione che si contestualizza e sedimenta accumulando conoscenza, attraverso la ricerca, formazione e scambio: un rifugio temporaneo in cui la differenza è riconosciuta e accettata.

Carovana S.M.I.(Cagliari), promuove progetti interdisciplinari con la cooperazione interculturale e la diffusione della danza e dell'arte contemporanea. Operando in Sardegna promuove l'isola come un luogo di congiunzione dell'area Euro-Mediterranea, per lo scambio tra arte e scienza, tra artisti di diverse nazionalità, artisti emergenti e studenti. Un percorso intorno all'identità del corpo e i suoi contesti culturali ed estetici. Gli scambi nell'area Euro-Mediterranea soffrono di un difficile sviluppo culturale del sud: Carovana S.M.I. lavora per il superamento dell'isolamento artistico.

Carme Renalias, negli ultimi vent'anni ha collaborato come danzatrice e performer con diverse compagnie catalane e internazionali. Collabora con Julyen Hamilton dal 1992. Attualmente, oltre che lavorare come performer, insegna danza-improvvisazione e composizione  alla scuola municipale di danza di Celrà e pratica la terapia cranio-sacrale.

Julyen Hamilton lavora nel campo della danza, come direttore ed insegnante, da 30 anni.

Nato in Inghilterra, ha vissuto ad Amsterdam e attualmente a Girona- Spagna. Nel 1984 ha vinto il 'Zilveren Dansprijs' del VSCD in Olanda. Il suo lavoro nasce sempre da un punto di vista radicale. Crea danza per il teatro, in forme di assolo o di ensamble,  dove i danzatori e i light designers sono diretti per comporre pezzi improvvisati.  Hamilton crea il suo lavoro costantemente intrecciando movimento e testo che si trasmettono tra i performer come un'onda condivisa dell'immaginario. E' spesso invitato a collaborare con musicisti e altri direttori e a coreografare per altri danzatori. Dal 1990 ha creato più di 100 assoli presentati in tutto il mondo.

Carme Renalias and Julyen Hamilton, nell'ambito del progetto Corpi in rete,  dirigeranno per 3 giorni un processo sulla composizione istantanea che indaga il corpo, lo spazio, il tempo, drammaturgia e voce.

La Perla per la Dansa è un'associazione culturale che lavora a partire da Celrà (Girona/ Catalugna) per invigorire il contesto della danza in modo che questa diventi un importante elemento nello sviluppo individuale e collettivo. Dal 1999,  divulgando il linguaggio della danza verso persone di tutte le età e aree sociali, ha creato diversi progetti e attività in tre direzioni principali: educazione, creazione e diffusione. Attualmente rappresenta una struttura in cui avvengono regolarmente progetti di ricerca, performance e produzioni di danza e formazione. http://perlaperladansa.bloc.cat

 

EMDC (Escola Municipal de Dansa Celrà) rappresenta uno dei progetti centrali de La perla per la Dansa,  nato in collaborazione conil Consiglio Municipale di Celrà nel 2000. E' un centro educativo che raccoglie persone dai 3 ai 70 anni. I suoi programmi si basano sulla danza contemporanea e nuove tendenze pedagogiche.


 

 

La Facoltà di Architettura di Cagliari porta avanti molteplici interessi disciplinari pur sviluppando tematiche classiche per un corso di laurea in Architettura.  In particolare costituiscono campo di interesse e di studio i fenomeni di trasformazione urbana in atto nel più generale contesto europeo e mediterraneo e ancora la elaborazione di strumenti d'indagine e metodi originali di lettura della città contemporanea basati su esperienze spaziali di carattere immmersivo e tecniche di interpretazione mutuate da diversi ambiti disciplinari. In questo senso la facoltà promuove attività fuori dalle aule universitarie attraverso laboratori di tesi di laurea, scambi interculturali, workshop intensivi.



21-12-2007
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
30-09-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=490