Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    21 agosto 2017
Home > Cartellone > Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna

Prosa Musica Danza

Su il sipario sulla stagione 2016-17 del Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna organizzato per il secondo anno dal CeDAC. Un cartellone in cui spiccano i grandi nomi della scena italiana e non solo, accanto a stelle della danza e della musica classica e jazz, sui palcoscenici di 20  teatri e città della Sardegna, da Cagliari a Sassari (sotto i programmi completi), da Carbonia a Nuoro, da Olbia (sotto il programma completo) a Meana Sardo, da Macomer a San Gavino, da Tempio a Oristano, ad Alghero. Sono 283 le recite in programma, da novembre a maggio, di cui 203 di prosa, 36 di danza e 44 di musica

Tra i protagonisti de La Grande Prosa 2016/ 2017 Monica Guerritore e Giuliana De Sio (al suo debutto nell'Isola), Luca Zingaretti con il suo “The Pride”, Paolo Bonacelli con Giuseppe Pambieri e Valeria Ciangottini, Lucia Poli con Milena Vukotic, Paola e Selvaggia Quattrini dirette dal sardo Stefano Artissunch, Maddalena Crippa accanto a Daniele Pecci in “Amleto”, il pianista e compositore (da Oscar) Nicola Piovani, il cronista sportivo Federico Buffa, Marco Berry con “Mindshock” e lo scrittore e conduttore tv Carlo Lucarelli. Un omaggio a Luca De Filippo con “Non ti pago” (la sua ultima regia, da un testo di Eduardo) e a Dario Fo con “Mistero Buffo” nella versione di Ugo Dighero, e ancora l'evocativo “Inferno-Novecento” di Federico Tiezzi, con Sandro Lombardi e David Riondino, ispirato alla commedia dantesca, e le novelle del “Decameron” interpretate da Tullio Solenghi per la regia di Sergio Maifredi.

Ouverture (al Teatro Massimo di Cagliari, il 30 novembre) con il visionario Faust” diretto da Anna Peschke con gli attori dell'Opera di Pechino – per un affascinante incontro tra Oriente e Occidente, una sintesi originale tra un capolavoro della cultura mitteleuropea e la tradizione del teatro cinese. Riflettori puntati anche su Vauro e Barbara Alberti in “Quante Storie!”, Enzo Iacchetti per una “Intervista Confidenziale”, Nicoletta Braschi con Andrea Renzi nel beckettiano “Giorni Felici”. Alessandro Gassmann firma la regia di “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, e Stefano Randisi e Enzo Vetrano (Diablogues) portano in scena “Assassina” di Franco Scaldati, mentre Valter Malosti rilegge “Il Berretto a Sonagli” di Luigi Pirandello.


Spazio alla nuova drammaturgia e agli autori contemporanei, da Annibale Ruccello ad Angelo Longoni, a Michele Sinisi, che riscrive “Miseria e Nobiltà” di Eduardo Scarpetta; da Edoardo Erba con “Rosalyn” a Fausto Paravidino con “I vicini” e Leonardo Capuano in un surreale “Elettrocardiogramma”.

Da segnalare il “Macbettu” di Alessandro Serra, originale rilettura del dramma shakespeariano che sposa il teatro elisabettiano alle suggestioni della cultura sarda, tra miti e leggende, maschere e riti: la pièce, dopo un primo studio in residenza a Palau, e un'applaudita anteprima cagliaritana, debutterà in forma compiuta nella prossima stagione. Focus sul ruolo delle donne nella società con  “La semplicità ingannata” di e con una delle più interessanti interpreti della nuova scena italiana Marta Cuscunà, cui fa da pendant il grottesco “Donne dell'underground” di e con Marta Proietti Orzella.

Nel cartellone della Stagione 2016/2017 ricorrono anche i nomi di storiche compagnie sarde: il TRIC Teatro di Sardegna, gli Actores Alidos, Il Crogiuolo, oltre a Is Mascareddas e il Theatre en Vol per il teatro di figura, il nuorese Bocheteatro e Fueddu e Gestu di Villasor accanto a giovani ensemble come la Compagnia B, Spazio-T, Il Salto del Delfino e Riverrun Performing Arts.

La Stagione del CeDAC si arricchisce con il cartellone della Danza, con spettacoli come “George Sand – Uomo e Libertà” firmato Astra Roma Ballet, con Sabrina Brazzo e Andrea Volpintesta e “Anna Karenina” del Balletto di Milano. Poi, la performance di Rioult Dance di New York ispirata a Ravel e il classicissimo “Lago dei Cigni” del Balletto Nazionale dell'Opera di Odessa, il Gala della Compagnia Raffaele Paganini.

La sezione Musica include il recital del contraltista Gianluca Belfiori Doro sulle note del pianoforte di Maurizio Moretti, l'assolo di un virtuoso dello strumento a tastiera come Pasquale Iannone e tutto il fascino delle Blue Notes con un ricco e variegato cartellone dedicato alla musica nelle sue differenti sfaccettature, dai capolavori della tradizione colta agli stimoli e le suggestioni delle sonorità del Novecento. Concerti con artisti come Simona Molinari e Franca Masu, il trombonista Gianluca Petrella, Gianluigi Trovesi e Gianni Coscia.

Il CeDAC / Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna ha attivato interessanti collaborazioni con l’Associazione Enti Locali per lo Spettacolo, con Asmed/ Balletto di Sardegna per il Festival FIND, Tersicorea T.Off e il progetto “Sulle Orme”, il TRIC Sardegna Teatro, Sardegna Concerti, il Jazzino di Cagliari e il Poco Loco di Alghero, Prohairesis e il Festival Leggendo Metropolitano, il Festival LEI di Compagnia B, Le Isole del Cinema e i festivals La Valigia dell'Attore e Creuza de Mà, Spazio 2001 e il Cinema Odissea di Cagliari (con la rassegna “Schermi & Sipari” a corollario de La Grande Prosa al Teatro Massimo di Cagliari). Tra le sinergie anche quella con il Teatro del Segno per la promozione del progetto “Rovinarsi è un gioco”, un'iniziativa di respiro regionale e nazionale, per la sensibilizzazione delle giovani generazioni sui rischi del gioco d'azzardo attraverso la forza evocativa del teatro.


Il Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna

Aderendo all'indicazione del MiBACT, con il decreto ministeriale del luglio del 2014, la nascita del Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna ha rappresentato un'opportunità di crescita culturale per l'Isola, ma anche una sfida per il CeDAC.
Se per la prosa esiste un pubblico ormai consolidato, il settore Danza è stato impostato fin dal 2015 partendo dal lavoro decennale svolto dall’Associazione degli Enti Locali per lo Spettacolo, con il coinvolgimento, confermato per il 2016, di 11 teatri e città tra il Nord e il Sud dell'Isola.
Per la Musica il Cadac ha cercato di mettere a sistema associazioni e realtà preesistenti senza sovrapporsi ad altre istituzioni come il Teatro Lirico di Cagliari e il De Carolis di Sassari. Puntando in particolare, fin dal 2015, sulla improvvisazione musicale con la creazione del Jazz Club Network, e sulla musica classica con la realizzazione di una stagione concertistica "diffusa", con l'obiettivo di premiare soprattutto i giovani talenti, accostandoli a musicisti già affermati.

Al termine del secondo anno del progetto triennale 2015-2017, i numeri sono significativi.  Nel 2015 il Circuito ha interessato 26 località con un totale di 268 rappresentazioni, di cui 191 spettacoli di prosa, 43 di danza e 34 di musica. Rispetto all’attività del 2014 si è registrato un incremento di 88 rappresentazioni, con un investimento aggiuntivo di 493mila euro. L’anno in corso  si concluderà con un totale di 280 rappresentazioni di cui 200 di prosa, 36 di danza e 44 concerti.

La Stagione 2016/ 2017 di Prosa, Musica e danza del CeDAC/ Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna è organizzata con il patrocinio e il sostegno del MiBACT / Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dell'Assessorato alla Cultura della Regione Autonoma della Sardegna edei Comuni, con il contributo della Fondazione di Sardegna e il supporto di Sardinia Ferries che ospita sulle sue navi artisti e compagnie in viaggio per e dalla Sardegna.



La Grande Prosa al Teatro Massimo di Cagliari - Il Cartellone

 
30 novembre – 4 dicembre 2016

Faust

regia Anna Peschke

 
14 > 18 dicembre 2016

La musica è pericolosa

di e con Nicola Piovani

 

 

 

 

 

 

 

11 > 15 gennaio 2017

Non ti pago

di Eduardo De Filippo

regia Luca De Filippo


25 > 29 gennaio

Amleto - di William Shakespeare

con Daniele Pecci - Maddalena Crippa

adattamento e regia Daniele Pecci



8 > 12 febbraio

Assassina - di Franco Scaldati

riduzione e regia Enzo Vetrano e Stefano Randisi

musiche e canti originali composti ed eseguiti in scena dai Fratelli Mancuso

 
15 > 19  febbraio

The Pride - di Alexi Kaye Campbell

diretto e interpretato da Luca Zingaretti


1 > 5 marzo

Le Olimpiadi del 1936

di Federico Buffa, Emilio Russo, Paolo Frusca, Jvan Sica

con Federico Buffa

 
15 > 19  marzo

Miseria e nobiltà

dal testo di Eduardo Scarpetta

scritto da Michele Sinisi con Francesco M. Asselta


29 marzo > 2 aprile 2017

Qualcuno volò sul nido del cuculo

di Dale Wasserman – dal romanzo di Ken Kesey

regia Alessandro Gassmann

 

 

 

 

 

 

 

 


26 > 30 aprile 2017

Mariti e mogli

adattamento teatrale di Monica Guerritore e Giorgio Mariuzzo / dal film omonimo di Woody Allen

con Monica Guerritore e Francesca Reggiani

regia Monica Guerritore

La Stagione di Sassari


La Stagione di Olbia 


La Stagione di Nuoro


La Stagione di Carbonia


La Stagione di Alghero

 

La Stagione di danza a Cagliari

 

 


www.cedacsardegna.it

 

 




24-04-2017
 


Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2017 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
21-08-2017
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=3570