Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    31 ottobre 2020
Home > Cartellone > Festival delle Terre
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



Festival delle Terre

Chi decide cosa c'è nel tuo piatto?

Ritorna il Festival delle Terre, ormai giunto alla 3° edizione sarda, che fa parte del circuito nazionale insieme ad altre città italiane, Roma, Cosenza , Milano.

Partenza da Narbolia, sabato scorso, si prosegue a Cagliari il 20 e il 21 novembre all’EXMA’, dove ad arricchire il calendario ci sono proiezioni, dibattiti, incontri con gli autori sulle tematiche della terra, mare, sostenibilità, diritti e biodiversità con un focus specifico sulla Sardegna.

Fanno parte della programmazione il documentario vincitore dell'edizione 2014 9.70 di Viviana Solano e Destination de dieu di Andrea Gadaleta, vincitore della menzione speciale. Inoltre sono presenti anche due documentari fuori festival: La strategia dei cetrioli storti, che racconta la vita della Gartencoop di Friburgo, azienda agricola che lavora secondo i principi dell'agricoltura solidale (Community Supported Agriculture, "agricoltura supportata da comunità"), e Luci a mare di Muresu e Volti, selezionato al SIEFF (Sardinia International Ethnographic Film Festival) 2014 di Nuoro.

Il Festival delle Terre offre la possibilità per i giovani autori e le piccole produzioni indipendenti di documentare e raccontare l’universo dei diritti legati alla terra, attraverso gli occhi e le parole di produttori di cibo, comunità locali, popoli indigeni e tutti coloro che si battono in difesa della terra e del territorio. Non solo arte e letteratura quindi, ma anche modi di vita, diritti fondamentali degli esseri umani, sistemi di valori, tradizioni e credenze, in un'ottica di conservazione della “biodiversità”, intesa come diversità biologica, sociale e culturale.

Gli aperitivi sono curati da Your Sardinia Experience e dalla Cooperativa Porticciolo Sant’Elia.

Il Festival delle Terre è realizzato grazie al contributo e patrocinio di DG Agri, Sardegna Film Commission, Comune di Cagliari, Comune di Narbolia, GAL Sole Grano Terra, Cia, Coldiretti. I partner sono il Ctm e l’associazione Sustainable Happiness.

 

Il programma del festival   

Le sinossi dei documentari   

 

 

 

 




18-11-2014
 

Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
31-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=3200