Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    15 dicembre 2019
Home > Cartellone > Le ali di Frida: simbologia e metafora nella pittura di Frida Kahlo
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



Le ali di Frida: simbologia e metafora nella pittura di Frida Kahlo

Sabato 1 dicembre 2007 alle ore 21.00, presso il Centro Teatrale Fueddu e Gestu a Villasor in via San Sperate s.n., si terrà la conferenza Le ali di Frida: simbologia e metafora nella pittura di Frida Kahlo,di Giuseppina Cuccu.

L’accompagnamento musicale è affidato ai MOM (Man On the Margin): Roberto Massa, Fabio Ligas, AnMo.

 

 

Il percorso interpretativo analizza l’opera della pittrice dal punto di vista delle sue componenti simboliche: un complesso immaginario che, attraverso una sintassi iconografica particolarissima, esplora, da un lato, la dimensione esistenziale apertamente ispirata alla propria vicenda biografica, e dall’altro la dimensione sociale e storica legata alla propria terra d’origine, il Messico. In entrambi gli aspetti è sempre presente un connubio di dualità e contrasti che trovano equilibrio ed unità in una realtà profonda di origine archetipica.

 

 

Giuseppina Cuccu

 

(Bosa 1957) Insegnante. Compie studi e ricerche nel campo artistico, antropologico ed etnologico. In particolare, si occupa di lettura e interpretazione dell’immagine simbolica in diversi ambiti culturali: letteratura, arte visiva, tradizione popolare, teatro…

Dal 1984 ha intrapreso rapporti di amicizia e di lavoro con l’artista Maria Lai, sfociati in vari contributi critici e nella pubblicazione del libro “Le ragioni dell’arte” (Arte Duchamp 2002).

Dal 2002 collabora con la cooperativa teatrale “Fueddu e Gestu” per la quale ha curato la presentazione critica di alcuni spettacoli.

Talvolta coniuga i molteplici interessi con l’attività di scrittrice di storie per adulti e bambini.

 

Mom (Man On the Margin)

Le prime apparizioni del gruppo risalgono già al 1997, ma è soprattutto nel 1998 che la band comincia davvero a “funzionare”, con lo stabilizzarsi della sua formazione. Il disco Songs of Innocence and of Experience, è del 1999, e viene firmato come MoM & William Blake. L’8 dicembre 2001 il gruppo risulta fra i vincitori del concorso europeo “Ritmi Globali” a Treviso, con giuria presieduta da Franco Mussida della PFM: ma proprio allora i MoM si sciolgono. Nella primavera del 2004, la band si ricompone inaspettatamente e arriva seconda al concorso Olbia Rock 2004. A novembre del 2004, AnMo viene ospitato e intervistato in Canada dal DJ Bad Broose a WinnipegParte dell’intervista, un celeberrimo duetto con il DJ, diventerà una bonus-track nel cd Electric Dancer. Nel frattempo il brano Seagulls (& a Poison Drop) risulta vincitore del premio letterario in seno al Millennium Contest organizzato dall’associazione Gabbiano a Vapore di Cagliari. Nel dicembre 2005 i MoM suonano ancora a Treviso dove sono fra i vincitori dell’edizione 2005 di Ritmi Globali Europei. Lì incontrano Andrea Valfrè, che di lì a poco diventerà il loro produttore. Electric Dancer viene registrato in 10 giorni negli Area Magister Studios di Preganziol, fra Treviso e Venezia. Poco dopo, la Velut Luna di Padova, etichetta indipendente e coraggiosa votata alla produzione di musica di qualità, decide di apporre il suo marchio sul dischetto in uscita a fine febbraio 2007. I Man on the Margin sono Roberto Massa, chitarre elettriche, Fabio Ligas, basso, AnMo, voce, chitarra acustica.

 

 

 

 

Ingresso

intero 7€

ridotto 4€

 

Numero posti 99

E’ gradita la prenotazione

Info al num. 070/9648584



29-11-2007
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2019 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
15-12-2019
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=301