Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    31 ottobre 2020
Home > Cartellone > Di bronzo e di pietra. Fantasie nuragiche
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



Di bronzo e di pietra. Fantasie nuragiche

di Salvatore Sechi (Degonare) e Carmine Piras



La civiltà nuragica, con le sue splendide testimonianze di pietra e metallo, viene raccontata nella mostra Di bronzo e di pietra. Fantasie nuragiche di Salvatore Sechi (Degonare) e Carmine Piras che sarà inaugurata, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari (organizzazione e catalogo a cura della Carlo Delfino editore), venerdì 5 settembre 2008, alle ore 19.00, presso il Centro Culturale d’Arte e Cultura Exmà di Cagliari.


 


Una ricca antologia d’immagini nata dal felice connubio tra l’arte pittorica di Salvatore Sechi e la maestria artigiana di Carmine Piras, scultore e incisore, destinata, nel contempo, ad un pubblico di specialisti così come agli allievi degli istituti scolastici di ogni ordine e grado.


Nelle opere di Degonare, realizzate nel decennio 1998-2008, ancestrali figure litiche di dee madri, schiere bronzee d’armati, donne ammantate, animali e navicelle si fondono, in libera interpretazione, a evocare scenari monumentali e vicende di vita quotidiana, guerriera e rurale, delle genti nuragiche.


Tali composizioni iconografiche divengono pienamente tangibili nelle mirabili sculture del maestro Carmine Piras. I bagliori dorati delle superfici metalliche riprendono consistenza nelle straordinarie figure di capi tribù e arcieri, madri e sacerdotesse, barchette, esemplari della fauna locale, armi e contenitori tratte da opere fondamentali della letteratura archeologica. Fedelmente riprodotte attraverso una sapiente e paziente ricostruzione delle antiche tecniche metallurgiche, queste sculture trasformano il frutto dell’attività artigiana in vere opere d’arte.


In questa esposizione il mezzo iconografico e materiale fa sì che la civiltà nuragica possa riemergere in un quadro che non è solo nostalgico sguardo al passato ma decisa volontà di recupero e divulgazione.


Ingresso gratuito alla mostra per i possessori della Karalis Card


 


Per informazioni telefonare all’Exmà al numero 070 666399


03-09-2008
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
31-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=1505