Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    22 febbraio 2019
Home > Cartellone > ...dall'isola, dell'isola, di una penisola
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



...dall'isola, dell'isola, di una penisola

Festival Internazionale di teatro, musica, cinema e danza



Dal 28 al 31 agosto ritorna a Carloforte il festival internazionale "...dall'isola, dell'isola, di una penisola". Giunto alla dodicesima edizione, il festival è organizzato da Botti du Schoggiu con la direzione artistica di Susanna Mannelli.





E anche quest’anno le stradine e i vicoli che dal porto risalgono il piccolo centro dell’isola di San Pietro fino all’antico quartiere di Porta Leone saranno mattina e sera il palcoscenico di un gran numero di spettacoli dedicati sia ai più piccoli che agli adulti.



Una manifestazione che è anche un modo per visitare l’affascinante abitato e scoprirne angoli nascosti e suggestivi, così come per assaporare la cucina locale dove è il tonno a farla da padrone.



Quattro giorni dedicati, come da qualche anno accade, al nuovo circo, al teatro di strada e di narrazione, con ampi spazi sia alla musica, nel Giardino di Note, riscoperto e restituito al paese proprio grazie al festival, che ai bambini per i quali al mattino e nel tardo pomeriggio saranno proposti spettacoli e laboratori.







Il programma della dodicesima edizione offrirà un’importante novità. Accanto all’”invasione” festosa creata dagli spettacoli e dalle folle di turisti e residenti che vi assistono, la regista Susanna Mannelli ha infatti voluto creare e offrire al pubblico luoghi più raccolti in cui dare voce al racconto di storie più intime e delicate. È da questa necessità che il festival propone Visioni un percorso di spettacoli di narrazione legati da un sottile filo tematico, che si dipaneranno nei i vicoli del paese per tre giorni e che si concluderanno sabato 30 con l'ultimo spettacolo in cartellone sul palco centrale.



Il tema di questa prima edizione sarà la visone al femminile con quattro spettacoli scritti e interpretati da sole donne. Ognuna di loro racconterà il proprio rapporto con le problematiche del vivere sociale nella contemporaneità. Un percorso che partirà dal ricordo della vita contadina in Orti insorti (giovedì 28 ore 19) di e con Elena Guerrini e Ilaria Gelmi all’organetto, alla lotta sociale nel cuore della Sardegna degli anni 70 con Intervista a Maria (venerdi 29 ore 19), raccontato da Gianna Deidda, alla ricerca di radici di una donna di 20 anni in Quando riuscivamo a morire (sabato 30 ore 19), con Felipe Morretti, per finire con la surreale quanto verosimile visione della guerra di Spade e cipolle (sabato 30 ore 22 Palco centrale di Porta Leone) di e con Angela Iurilli.







GIOVEDI 28 AGOSTO



Dopo gli Orti insorti di Elena Guerrini, che di fatto apriranno il programma della prima giornata di spettacoli alle ore 19.00, la serata inaugurale proporrà alle 20.30 la parata dei Camillocromo e dei Vitamina Circo che condurrà il pubblico dal porto al palco centrale di Porta Leone dove alle 22 andrà in scena Controlled falling project (vedi scheda nel file allegato)la nuova produzione degli australiani This side up un gruppo di 4 giovani acrobati che esplorano il processo della caduta controllata.



Già ospiti nei cartelloni dei principali festival dedicati al nuovo circo in Italia e all’estero, si esibiscono con impressionanti evoluzioni in uno spettacolo davvero mozzafiato, poetico e sorprendente.



Il Giardino di note ospiterà alle 23.30 il Concerto/spettacolo per pianoforte e viaggiatori di Stefano Cortese che concluderà la prima giornata. Stefano Cortese, che da anni gira l’Italia a bordo del suo camper, nei quattro giorni del festival si esibirà anche nell’altro suo spettacolo, La leggenda del pianista nel furgone: trattamenti musicali personalizzati, massaggi sonori, serenate a domicilio. Per sapere dove e quando consultare “L’ufficio condiviso itinerante” accluso al furgone.



VENERDI 29 AGOSTO



Gianna Deidda presenta “Intervista a Maria” alle 19,00 e poi il nuovo circo i cui appassionati potranno divertirsi venerdì 29 agosto con Le tre gobbe del camaleonte (Palco centrale di Porta Leone ore 22.00) della compagnia italo francese 4Quarti. Lo spettacolo mescola le discipline circensi, in particolare porté acrobatico e tessuti aerei, alla musica dal vivo e al teatro di strada. A seguire (23.30 circa), ma nel Giardino di Note, un trio sardo tutto al femminile, il trio delle Naima (Francesca Corrias Voce e Flauto, Marcella Carboni Arpa, Elisabetta Lacorte Basso) con un concerto che si presenta come un incontro tra la musica jazz, la bossa nova, suoni mediterranei e pura improvvisazione.





SABATO 30 AGOSTO



Oltre ai due appuntamenti con le Visioni al femminile di Quando riuscivamo a morire (ore 19), con Felipe Moretti, e di Spade e cipolle (ore 22 Palco centrale di Porta Leone) di e con Angela Iurilli, la serata di sabato sarà chiuso dalle percussioni e dalle danze del Salento (Giardino di Note ore 23.30) dell’Orchestra italica di tamburi a cornice che si esibirà insieme alla Takadun Orkestra. Un ponte sonoro fra Occidente e Medio Oriente. L’incontro sullo stesso palco di due gruppi che suonano insieme pur venendo da due retaggi musicali diversi (musica tradizionale italiana e musica araba). La dimostrazione del dialogo possibile “fra due culture accomunate dallo stesso mare ma su sponde diverse”. Da questo matrimonio musicale nasce un suono che ricostruisce l’antica parentela fra Oriente e Occidente; parentela questa, rappresentata dalle influenze e dagli scambi culturali che nei secoli scorsi hanno condizionato in larga misura la nostra musica tradizionale.





DOMENICA 31 AGOSTO

 

L’ultima giornata sarà interamente dedicata ai più piccoli con le dimostrazioni finali dei laboratori di giocoleria che sarà aperto al pubblico dalle ore 19.30 nel Giardino di Note dove, a seguire la compagnia compagnia di Gaeta Mastammuccio (Mastammuccio è una parola ciociara che significa pupazzo, burattino) di Bruno Treglia che metterà in scena il classico Le avventure di Pulcinella.





APPUNTAMENTI PER I BAMBINI



Durante le giornate del festival numerosi sono gli appuntamenti interamente dedicati ai più piccoli. A iniziare dal Laboratorio di acrobatica e giocoleria curato dai Vitamina Circo, ai tantissimi spettacoli in giro per il paese della compagnia di Gaeta Mastammuccio: mini-spettacoli itineranti dove il contastorie/burattinaio nelle strade e per i vicoli con la “baracca che cammina”, è molto attento a cogliere spunto per i suoi lazzi dal contesto urbano e di pubblico che incontra. Si potrà però trovare la compagnia tutte le sere nella piazza Repubblica dove, protagonista delle storie sarà sempre Pulcinella.





ALTRE INIZIATIVE



Spettacoli e non solo. Ormai appuntamento fisso per gli appassionati di documentari e videoproduzioni indipendenti è infatti la rassegna D’auvea, curata da Chicco Angius che quest’anno anticiperà l’apertura del festival con proiezioni non stop a partire dalle 21.30 nel Giardino di Note martedì 26 e mercoledì 27 agosto. Nel museo civico casa del Duca dal 26 agosto al 14 settembre sarà invece visitabile la mostra Il palco fronte – retro che espone le fotografia di Magalì Leone e che di recente è stata ospitata all’Exmà di Cagliari nell’ambito della rassegna altrArte curata da Giacomo Pisano e Carla Rubiu. Lunedì 1 e martedì 2 settembre dalle 21.30 il palco del Giardino di Note ospiterà numerosi musicisti locali e non solo.



Infine tutti i giorni l’orchestra Camillocromo accompagnerà il pubblico al pranzo (Aperitivi musicali) e agli spettacoli serali a Porta Leone (Passeggiate musicali)





INFO

Le informazioni sugli orari e sui luoghi degli spettacoli potranno essere richieste all’info-bike: piazza Carlo Emanuele, contattando la segreteria organizzativa del festival ai numeri 0781857053 / 3479054753, o scrivendo all’indirizzo di posta elettronica info@isolabotti.org


25-08-2008
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2019 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
22-02-2019
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=1461