Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    31 ottobre 2020
Home > Cartellone > Arriva la Kocani Orkestar
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



Arriva la Kocani Orkestar

Un pirotecnica girandola di ritmi e melodie gitane, un vortice di timbri, accenti e colori



Ritorna a Cagliari la Kocani Orkestar con tutta la coinvolgente energia dei suoi fiati – trombe, tube, sax e clarinetto - e il battito incessante della grancassa. Doppio appuntamento con la fanfara macedone: domani (lunedì 4) sarà in giro per le strade del centro con una trascinante parata musicale che parte alle 19 dal piazzale del Municipio per proseguire lungo via Roma, il Largo Carlo Felice e Piazza Yenne fin dentro alle viuzze del quartiere Marina. Martedì (5 agosto) è attesa invece in concerto al centro culturale La Vetreria di Pirri (in via Italia) a partire dalle 21:30. E sarà la migliore occasione per ascoltare in anteprima, dal vivo, brani del nuovo disco in uscita il mese prossimo, "The Ravished Bride" (il terzo per la Crammed Discs, dopo "L'Orient est rouge" del 1997 e "Alone At My Wedding" del 2002) accanto a pagine passate e recenti del vasto repertorio del gruppo. Sul palco Durak Demirov al sassofono, Turan Gaberov e Sukri Kadriev alle trombe, Nijazi Alimov, Suad Asanov, Redzai Durmisev e Sukri Zejnelov alle tube, Dzeladin Demirov al clarinetto, Vinko Stefanov alla fisarmonica, il canto di Ajnur Azizov e Saban Jasarov al “tapan” (una grancassa che si suona da una parte con una mazza e dall’altra con una bacchetta più sottile).
 

I biglietti, a 16 euro, si possono acquistare al Box Office di Cagliari (viale Regina Margherita, 43 - tel. 070657428), da Sarconline (via Sulis, 41 - tel. 070684275) e alla Vetreria di Pirri (tel. 070561223).

 

""




La Kocani Orkestar è una delle più famose e spettacolari fanfare balcaniche, una delle migliori espressioni di quel genere musicale che il cinema di Emir Kusturica ha contribuito a rendere popolare nel mondo attraverso film come “Il tempo dei gitani” e “Underground” (dove peraltro la Kocani non è coinvolta). Quella delle brass band balcaniche è una specialità tutta tzigana, nata nell’Ottocento sulla falsariga delle bande dell’esercito ottomano, che a loro volta avevano rimpiazzato le bande “Mehterhanes” dei giannizzeri turchi. Sostituiti i tradizionali oboi con trombe, tube, sassofoni e clarini, nelle mani dei Rom ha preso forma una musica per sua natura nomade e “contaminata”. Pur avendo assorbito nel tempo stili differenti, in queste fanfare resta ben salda la nozione orientale del contenuto e della linea melodica. La maggior parte dei ritmi usati nei brani strumentali si basa su motivi di danze tradizionali, ma anche in questo caso le formule originali si aprono ad altri generi e stili, come la rumba o la salsa.

 

La Kocani (il nome è quello della cittadina da cui proviene, nella parte orientale della Repubblica di Macedonia) non sfugge alla regola: propone un’interpretazione originale dei brani tradizionali, ma non disdegna di confrontarsi con la modernità. Lo dimostrano anche alcune sue “cover” in chiave tzigana di brani di Bob Dylan e Khaled, o le collaborazioni con artisti di ambiti musicali diversi, come Vinicio Capossela, l’Harmonia Ensemble, Paolo Fresu e Antonello Salis, i due jazzisti sardi con cui portano avanti da anni una riuscita collaborazione (testimoniata da un disco live pubblicato nel 2004 dal Manifesto).

 

Ogni concerto della Kocani Orkestar è un’esperienza eccitante: un vortice di timbri, ritmi e melodie meticce nate dall’incrocio fra Oriente e Occidente. Musica schietta, ora malinconica, ora trascinante, sempre suonata con l’intensità tipica di ogni esperienza gitana, e con un virtuosismo mai fine a se stesso ma sempre sorretto da una grande inventiva.



04-08-2008
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
31-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=1416