Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    6 dicembre 2019
Home > Cartellone > Festival 'Il colore rosa'
Login
User

Password
Recupera password 
 

CARTELLONE

 



Festival 'Il colore rosa'

organizzato da L'effimero meraviglioso


Venerdi 11 luglio

 

ore 19.30 Alessandra Piras incontra Antonia Iaccarino

(nuova biblioteca comunale)

 

ore 21.30 spettacolo "Sto diventando un uomo"

(Alternativa Teatro)

di Claire Dowie

con Monica Serra

regia, scena e costumi di Marco Nateri

(Museo Archeologico - via Colletta - Sinnai)



  • a seguire degustazioni della cucina tipica locale e internazionale



  • per le mostre opere di: Rosanna D'Alessandro, Maria Grazia Medda, Wanda Nazzari



  • per i dopospettacoli: Fiorella Ferruzzi



 

Coordina gli incontri Nino Nonnis. Si potranno degustare cibi tradizionali locali e internazionali. Sarà possibile assistere alla mostra delle artiste Wanda Nazzari, Maria Grazia Medda e Rosanna D’Alessandro.







Scheda dello spettacolo




Nella riduzione teatrale di Marco Nateri, del testo di Claire Dowie “H to HE”, l’attrice sarda Monica Serra, si ritrova ad affrontare un ironico, talvolta drammatico monologo; la stessa autrice ed attrice Claire Dowie portò in scena a Londra H TO HE, I'M TURNING INTO A MAN possiamo dire liberamente ispirato alla “Metamorfosi” di Kafka.

Claire Dowie, drammaturga, attrice, poetessa inglese racconta di Helen: “non ha più 20 anni, si sta avvicinando a quell’età indefinita in cui una donna diventa invisibile agli occhi degli uomini.

“Una mattina H si sveglia (come accade a Gregor Samsa) e si accorge che la sua mano destra è cresciuta e agisce di sua volontà toccandole le tette e compiendo un catalogo di gesti scandalosi ed inconsulti. Dopo un po’ si accorge che anche il piede destro è più grande, durante la notte si è allungato. E’ curioso un piede da uomo con lo smalto sulle unghie. Andare in bagno è un problema. L’istinto le fa alzare la tavoletta del water! Ma lei.. resiste. Non vuole fare pipì in piedi. Cosa sta succedendo?

Ebbene si, H (Helen) sta divendando un uomo. E’ questa la svolta ingegnosa dell’autrice, esplorare non solo la paura di invecchiare delle donne, ma anche i temi dell’identità e della sessualità”

 

La nostra Helen si muove contrappuntata da brani musicali in uno spazio dove campeggia un cumulo di vestiti, una passerella creata da risme di vecchi quotidiani a segnare il passare del tempo.

.

Il percorso di Helen è assai complesso: uomo, donna, gay, maschio, gay, femmina, travestito, ed improvvisamente la nostra protagonista si chiede “Chi siamo? Chi siamo per la società?”

 

Note su Claire Dowie

Pioniera dello stand-up theatre, Claire Dowie ha iniziato operando nel circuito dei teatri alternativi di Londra. Lo Stand -Up Theatre è in sostanza simile alla Stand-Up Comedy: un genere tipicamente anglosassone di performance comica rappresentato da una nutrita serie di autori-attori che scrivono e interpretano monologhi che “provano” a proprio rischio e pericolo sugli spettatori in luoghi come pub, piccoli teatri, sale alternative. Nell’ambito di questo genere teatrale Claire Dowie ha una voce assolutamente riconoscibile e unica: la sua scrittura a volte è poesia, a volte è ritmata come un rap, ma sempre esplosiva, penetrante, leggera ed ironica. 

 

Note su Marco Nateri

Marco Nateri, Cagliari 1962, dopo gli studi universitari, Facoltà di Lettere di Cagliari indirizzo artistico, studia al Laboratorio di Esercitazioni Sceniche di Roma diretto da Luigi Proietti sezione costumi.

Come costumista debutta nel 1987 con il musical The Knach di Anne Jelicoe che segna l’incontro con Marco Gagliardo.

Collabora successivamente con i registi: Piera Degli Esposti, Riccardo Reim, Carlo Quartucci, Assunta Calvisi, Roman Hurko e Antonio Petris.

Nell’opera lirica ha iniziato al Festival dei Due Mondi di Spoleto con la quale ha collaborato per quindici anni.

Ha inoltre lavorato al Teatro Giuseppe Verdi  di Trieste, con il Teatro Massimo di Palermo, al Teatro La Fenice di Venezia, al Liceu di Barcellona, al Real di Madrid, al Kammeroper di Vienna, al Kansaioper di Tokio.

Nel cinema ha lavorato con Claude Chabrol.

Ha inoltre svolto attività didattiche presso l’Università agli Studi di Cagliari, CNA di Rovigo e l’ISOGEA di Cagliari.

Tra le sue regie teatrali sono “La parrucca” e “Il Cormorano” di Natalia Ginzgurg, “Spogliarello” di Dino Buzzati, “Il Bell’Indifferente” di Jean Cocteau; scenografo e costumista per le regie di Antonio Petris “IO, CHIsciotte” e “Che fine ha fatto Baby Bambola?”.

 









PROGRAMMA COMPLETO


Festival “Il colore rosa” Sinnai dal 7 al 13 luglio



19.30 (Nuova Biblioteca Comunale) a seguire Pinacoteca 





Lunedì 7 ore 19.30 (Nuova Biblioteca Comunale)



Giovanna Cerina - Paola Alcioni Scalas



Ore 21.30



“Aldo Moro.. un padre così”

di e con Annalisa Canfora e Chiara De Bonis



ore 22. 45 - Poesia improvvisata campidanese



Paolo Zedda, Daniele Filia, Aldo Pittirra e Paolo Pilleri





Martedì 8 ore 19.30 (Nuova Biblioteca Comunale)



Stefania Frigau - Rossana Copez



Ore 21.30 - TPA (Teatro Piccolo dell’Aquila)



“Ma chi me lo ha fatto fare a sposare il principe azzurro?”

di e con Rosanna Narducci

regia di Antonello Santarelli



ore 22. 45 - Giovanna Crespellani “Mercede Mundula” 





Mercoledì 9 ore 19.30 (Nuova Biblioteca Comunale)



Giuliana Sgrena - Daniela Amenta



Ore 21.30



”Il viaggio di Nicola Calipari”

di e con Fabrizio Coniglio e Alessia Giuliani



ore 22. 45



Carola Farci - Elisa Molena





Giovedì 10 ore 19.30 (Nuova Biblioteca Comunale)



Alessandra Menesini - Pinuccio Sciola



Ore 21.30 - Compagnia teatrale “Ilos”



“Erminia e le altre” - testo e regia di Elena Musio

R. Beccu, M. Chessa, A.la Leoni, T. Loi, L. Musio, G. Sanna, L. Sorrentino.A. Calia, F. Calia, G. Calia, N. Guiso, R. Sale.



Scenografia con “Sos istrazzos” di Diego Asproni



ore 22. 45 - Miele amaro





Venerdì 11 ore 19.30 (Nuova Biblioteca Comunale) Antonia Iaccarino



Alessandra Piras



Ore 21.30 - Alternativa Teatro



“Sto diventando un uomo”

di Claire Dowie

con Monica Serra

regia, scena e costumi di Marco Nateri



ore 22. 45 - Fiorella Ferruzzi





Sabato 12 ore 19.30 (Nuova Biblioteca Comunale)



Salvatore Niffoi

Vera Coppa



Ore 21.30 - L’effimero Meraviglioso



“Quello che le donne non dicono… meglio non saperlo”

di e con Nino Nonnis



ore 22. 45 - Karalettura





Domenica 13 ore 19.30 (Nuova Biblioteca Comunale)



Geppy Cucciari

Maria Assunta Calvisi



Ore 21.30 - L’effimero Meraviglioso



“Avventura di un vecchio Don Giovanni”

di Luca Spadaro con Coco Leonardi e Renata Manca

scenografia e regia di Coco Leonardi



ore 22. 45 - Mauro Manunza





Coordina gli incontri Nino Nonnis

Ogni giorno dopo gli spettacoli degustazioni di cibi tradizionali, locali e internazionali



Il costo del biglietto di ingresso è di €. 4.00 Abbonamento 20 euro




11-07-2008
 
Info

Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2019 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
06-12-2019
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=cartellone&id=1278