Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    20 settembre 2019
Home > Banca dati: Organizzazioni > compagnie e gruppi teatrali > Festival Internazionale Nuova Danza
Login
User

Password
Recupera password  REGISTRATI
 

ORGANIZZAZIONI

 
     

Festival Internazionale Nuova Danza




Agli inizi degli anni '80, Cagliari era una città ai margini del circuito della danza italiana: fu per iniziativa dell’ASMED, cinque persone riunite in un’associazione, che il progetto Nuova Danza prese vita, diventando con il passare degli anni uno dei festival più importanti in Europa. La particolarità della programmazione è sempre stata quella di anticipare mode e tendenze, offrendo intanto una grande esposizione alla scena locale, garantita dalle coreografie dei maestri di danza operanti in Sardegna e dalla folta partecipazione di giovanissimi allievi a master class e seminari (che hanno fatto puntualmente da ricca cornice al festival).

Non è un caso se da qui sono emersi nomi importanti della danza italiana come Enzo Cosimi, Virgilio Sieni e Fabrizio Monteverde.

Primi nell’accettare la presenza di vari generi in un festival (ritmi africani e gospel, funk e hip hop, jazz e teatro danza, minimalismo e multimedialità, neoclassico e tecnologia avanzata) e quindi nel lanciare la nouvelle danse francese, legata alla dirompenza di artisti come Karine Saporta e L’Esquisse, quelli dell’ASMED possono vantarsi di aver ospitato le prime esibizioni continentali di Trisha Brown e di Lucinda Child, grandi sacerdotesse della danza post moderna, il Gotha mondiale della danza contemporanea.

Lo sguardo proiettato sul futuro, il tentativo di vedere sempre al di là e in prospettiva, è questo lo spirito che ha sempre animato l'ASMED. Alla continua ricerca di personalità creative capaci di rinnovare il linguaggio artistico della danza, l’ASMED ha saputo mescolare “pezzi storici” della coreografia novecentesca con la scoperta di talenti che hanno fulminato l’ambiente per l’arditezza delle loro performance. Ecco così scoppiare l’attenzione per gli eventi trasgressivi e provocatori della nuova avanguardia spagnola legate alle forti individualità di Cesc Gelabert e della compagnia Lanonima Imperial, ecco destare scalpore la visionarietà libera e scatenata del fiammingo Frédéric Flamand e la raffinatissima cultura visiva di Mark Tompkins.

Senza mai sottovalutare la ricchezza della millenaria cultura sarda, l’ASMED ha costruito nel tempo una sorta di ponte – transitatissimo – con il resto del mondo.



Esperienze

COMPAGNIE OSPITATE



AdArte (Italia) "Frida" Nuova Danza 2003 - "Penelope. Canti d’Attesa" Nuova Danza 2006

Adriana Borriello (Italia)/P. Droulers /ASMED Rassegna Danza "Estate 1984" - "Capricci" Nuova Danza 1984

Adriana Borriello/P. Droulers "Midi Minuit" Nuova Danza 1985

Accademia Villa Templi/Ica Cherchi/Maurizio Saiu (Italia) "Ichnusiana" Nuova Danza 1994

Aldes Roberto Castello (Italia) "Le Avventure del Sig. Quixana" Nuova Danza 2001

"Autoritratto con treccia" Nuova Danza 2002

Alef (Italia) "Chiara di terra" Nuova Danza 1991

Altro Teatro (Italia) "Frilli Troupe" Nuova Danza 1987 "Anihccam" Nuova Danza 1990

Ambos Mundos (Cuba-Italia) "Mujer" Nuova Danza 2002

Angelin Preljocaj (Francia) "Liqueur de chair" Nuova Danza 1989

Anthology of Gospel (USA) "Concerto Gospel" Nuova Danza 2003

Ariatic (Italia) "Ausflug" Nuova Danza 1992

Arte Balletto (Italia) "Tris d'assi" Nuova Danza 1995

"Involo" Nuova Danza 1996

"Frange" Nuova Danza 1997 Estratto da "Ego figlio...ego madre" Nuova Danza 2000

Artemis Danza (Italia) "Brasil Pass" Nuova Danza 2006

Arte Laterale (Italia) "Fratello Isa" Nuova Danza 1991

As Palavras/Cie Claudio Bernardo (Belgio) "Usdum" Nuova Danza 1997

"Géométrie de l'abîme" Nuova Danza 2000

"vas" - "My sacredheart the drunk" Nuova Danza 2001

Astra Roma Ballet (Italia) "L’angelo azzurro" Nuova Danza 2005

Atacama (Italia) "La Cama" Nuova Danza 2003

Aton-Dino Verga Danza (Italia)"Wings", "La finestra dei sensi" Nuova Danza 1997 - "Tra i due silenzi", "Studio per Romeo e Giulietta" Nuova Danza 1999

- "Solitaire" Nuova Danza 2002 - "Cross Currents" "Narciso e Boccadoro" "Le Metamorfosi del Vampiro" Nuova Danza 2004

Balletto della Fondazione N. Piccinni (Italia) "Bacchanale" Nuova Danza 1999 "Histoire du Tango" Nuova Danza 2000

Botega - Gruppo Danza Oggi (Italia) "D.R.E.P!" Nuova Danza 1999

Cantares Ons (Italia) "Encuentro" Nuova Danza 1994

Caravajal 15 R.D. (Italia) "Rewind" Nuova Danza 2005

Cercle Verteux Danse Théatre (Canada) "The lady next door" Nuova Danza 1995

Cesc Gelabert (Spagna) "The solo's Muriel variation" Nuova Danza 1994

Charleroi/Danses - Plan K (Belgio) "Ex machina" Estate Cagliaritana 1996

Charleroi/Danses (Belgio) "Moving Target" Nuova Danza 1997

Christiane Blaise (Francia) "Bebé dinosaure" Nuova Danza1988

Christine Bastin (Francia) "Bless" Nuova Danza 1990

Cleo Parker Robinson Dance Ensemble (USA) "Africa memories" Nuova Danza 1998

"Rain Dance" DanzEstate 2000

Cornelia Wildisen (Svizzera) "Blumenschaum" Nuova Danza 1991

Corte Sconta (Italia) "Il guardiano dei coccodrilli" Nuova Danza 1993

"Strapiombo" Nuova Danza 1996

"Sur le Champ" Nuova Danza 1990

"Rien ne va plus" Nuova Danza 2003

C.R.D.L. Balletto (Italia) "Bernarda Alba" Nuova Danza 2003

"Sud Africa" Nuova Danza 2004

Dancemakers (Canada) "The Satie Project" Nuova Danza 2002

Danza Compagnia Anna Catalano (Italia) "Il mercato delle memorie" Nuova Danza 1993

Danza Estemporada (Italia) "Passaggio in Terra" Nuova Danza 2004

"La Follia della Ragione" Nuova Danza 2006

"Trance" Nuova Danza 2007

Danza Ricerca (Italia) Rassegna di Danza "Estate1984"

Danza Teatro di Torino (Italia) "Catulli Carmina" Nuova Danza 1993

De Hexe (Francia)

Dejà Donné (Italia/Rep. Ceca) "Piotr e le stelle di Tut" Nuova Danza 2005

Djaim Raphael (Africa) "Le danseur et le faucon" Nuova Danza 1987

"L'etoffe des songes" Nuova Danza 1988

Domus De Janas Teatro (Italia) "Da Dove Sto Chiamando" Nuova Danza 2004

"Nei Sensi la Notte" Nuova Danza 2006

Drama Danza (Messico) "Las visiones de San Juan" Nuova Danza 1996

Efesto (Italia) "Chiaro di luna", "Il pozzo degli angeli" Nuova Danza 1985

"Camelot" Nuova Danza 1986

"Harem" Nuova Danza 1988

EgriBiancoDanza (Italia) "Il Mandarino Meraviglioso"

"Al di là del Tempo" Nuova Danza 2001

"Silenzio di Pietra" Nuova Danza 2006

E-Motion Gruppo Phoenix (Italia) "Le Spose degli Dei" Nuova Danza 2007

En Knap (Slovenia) "Sting and string" Nuova Danza 1996

Enrica Palmieri (Italia) "Lo spazio nel cuore" Nuova Danza 1988

"Pratiche del Tempo" Nuova Danza 1989

"Colori" Nuova Danza 1991

Entr'Acte (Italia) "Nostra Dea" Nuova Danza 1995

"L'ombra dietro la pietra" Nuova Danza 1996

Erna Omarsdòttir/Johann Johannsson (Islanda)

"IBM 1401 A user’s manual" Nuova Danza 2005

Ersilia Danza (Italia) "L'ora del bagno" Nuova Danza 2003

"Carnagione Levigata Bianca" Nuova Danza 2007

Esse P. A. (Italia) "Subrisio Saltat" Nuova Danza 2002

Excursus (Italia) "Interiors" Nuova Danza 2000

"Itinerari di Confine" Nuova Danza 2001

"L'istante" Nuova Danza 2002

Fabrizio Monteverde (Italia) "Pallida luna" Nuova Danza 1986

Fabrizio Podaliri Vulpiani (Italia) "L’attesa" Nuova Danza 2005

Felicette Chazerand (Francia)"Goutte à goutte","Solo seule" Nuova Danza 1991

Francesca Selva (Italia) "Oppio","Ferita" Nuova Danza 2007

Giovanna Summo, Massimo Coen, Massimo Roth, Agata Chiusano (Italia)

"Altro come noi" Nuova Danza 2003

Hallet Eghayan (Francia) "Who's who" Nuova Danza 1986

Harlem Dance Mobile (USA) "Primitive souls" Nuova Danza 1998

Harlem Gossi Choir (USA) "Concerto Gospel" Nuova Danza 2001

Hartel Dance Company (USA)"Beat" Nuova Danza 1990

Howard Richard Dance (Canada) "Dolorès" Nuova Danza 2000

Ichnos (Italia) "Spirit of Africa" Nuova Danza 2006

Il Pudore Bene In Vista (Italia) "Sho. La bellezza finale" Nuova Danza 1999

Ismael Ivo (Brasile) "Delirium of a childhood" Nuova Danza 1990

Iso (USA) "Temptation" Nuova Danza 1989

I solisti di Roma (Italia) "Il futurismo nel suono, nella danza nella parola" Nuova Danza 1989

Jackie Taffanel (Francia) "Outremer" Nuova Danza 1987

"Pièces" Nuova Danza 2003

Kazuo Ohno (Giappone) "Waterlilies" Nuova Danza 1989

Karine Saportà (Francia) "Les pleurs de porcelaine" Nuova Danza 1985

Keith Brooks & New Creation (USA) "Concerto Gospel" Nuova Danza 1999

Lanonima Imperial (Spagna) "Afanya't a poc poc" Nuova Danza 1992

"Els geston del camì" Nuova Danza 1994

Lenti a Contatto (Italia) "Attrito e Moto" Nuova Danza 1993

"Care Ombre" Nuova Danza 1997

Les Pietons (Francia) "Septet vocal" Nuova Danza 1986

L'Esquisse (Francia) "Un imprudent bonheur" Nuova Danza 1989

Linga (Svizzera) "Alma Mahler" Nuova Danza 1993

"Noeuds-union" Nuova Danza 1995

"Sinocek" Nuova Danza 1996

"Bach 1043" - "Trepak" Nuova Danza 2000

"Jerzy et Lola" Nuova Danza 2002

"GO! Billet Aller Simple" Nuova Danza 2004

Lucido Sottile (Italia) "Murder Medea" DanzEstate 2004

"Sangue - Lady Macbeth" Nuova Danza 2005

"Servizio Completo" Nuova Danza 2006

"3X1 prova mancata per l’Africa" Nuova Danza 2007

Lucinda Childs Dance Company (USA) "Available light, Rise, Radial..." Nuova Danza 1990

Mark Baldwin Dance Company (UK)

"Dances from cyberspace" Nuova Danza 1995

Matteo Moles (Belgio) "H.T. (High Tech)" Nuova Danza 2001

"Thanatos" Nuova Danza 2004

Mark Tompkins (Francia) "Trahisons Men" Nuova Danza 1985

Maya Inc (Italia) "Solo" Nuova Danza 2005

Micha Van Hoecke Ensemble (Belgio) "Monsieur, monsieur" Nuova Danza 1995

M.D.A. Danza (Italia) "Minotauro" Nuova Danza 1997

"O sbarcare a Zarabang" Nuova Danza 2002

Mossoux-Bonté (Belgio) "Simulation" Nuova Danza 1991

Movers (Svizzera) "Accordion" Nuova Danza 1990

Movimento Danza (Italia) "La follia di Spagna" Nuova Danza 1994

"Kendang" Nuova Danza 1996

"Il fuoco del Vesuvio" Nuova Danza 1998

MovimentoInActor (Italia) "Cercando Kaidara" Nuova Danza 2007

Napoli Dance Theatre (Italia) "Napoli" Nuova Danza 1989

Naturalis Labor (Italia) "2, Rue des Pommes" Nuova Danza 2001

"Au Revoir - Studio n. 2" Nuova Danza 2004

New Millennium Voices (USA) "Concerto Gospel" Nuova Danza 2000

Occhesc - Enzo Cosimi (Italia)"Calore" Rassegna "Estate1984"

"La fabbrica tenebrosa del corpo" Nuova Danza 1985

"Acque" Nuova Danza 1986

"Sciame" Nuova Danza 1987

"Tecnicamente dolce" Nuova Danza 1988

Olga Roriz (Portogallo) "Property" Nuova Danza 1996

Parco Butterfly (Italia) "Inno al rapace" Nuova Danza 1988

Patrizia Cerroni & i Danzatori Scalzi (Italia) "Al sorgere del sole e..." Nuova Danza 1998

Philadanco (USA)

Philippe Saire (Svizzera) "Don Quixote" Nuova Danza 1992

"Nouvelles" Nuova Danza 1993

Piccola Compagnia D’Arte (Italia) "Silenzi e Parole in Danza" Nuova Danza 2004

Pierre Droulers (Belgio) "Les petites formes" Nuova Danza 1997

Pierpaolo Koss (Italia) "Adame Miroir" Nuova Danza 1993

Plan K ( Belgio) "The fall of Icarus" Nuova Danza 1991

Post-Retroguardia (Francia) "Lettre au Silence" Nuova Danza 2000

Pretty Ugly Tanz Köln (Germania) "Dialogues" Nuova Danza 2006

Protein Dance (Gran Bretagna) "Pub Life" Nuova Danza 2004

Raffaella Rossellini (Italia) "Impresa intima" Nuova Danza 1991

René Aubry (Francia) "Palisirs d'amour" DanzEstate 2001

Rina Schenfeld (Israele) "Shafirit (nylon) Silk Tin dance & hair" Nuova Danza 1992

Sanza Nemo Collective (USA) "Isola" Nuova Danza 2003

Sinopia (Svizzera) "Underground I-II" Nuova Danza 1992

Sistemi Dinamici Altamente Instabili (Italia) "Bugula" Nuova Danza 2006

Spellbound Dance Company (Italia) "In doubt" Nuova Danza 1999

"Devotion" DanzEstate 2000

Subito Presto (Francia) "Accrochage" Nuova Danza 1995

Sunu Africa (Senegal) "Kassahk" Nuova Danza 1998

Tandem (Belgio) "Louisiana breakfast" Nuova Danza 1991

"Les plis de la nuit" Nuova Danza 1997

Tanzfabrik (Germania) "Buddy Bodies" Nuova Danza 1986

"Buddy Bodies" Nuova Danza 1987

Tanztheater Rubato (Germania) "Rabengold-goldraben" Nuova Danza 1993

Teatro Greco Dance Company (Italia) "Malgré Tout" Nuova Danza 2004

Teatro Nuovo di Torino (Italia) "Piccoli Capolavori" Nuova Danza 2003

Temps Présent (Francia) "Tristan et Yseut" Nuova Danza 1990

Theatre Chorégraphique de Rennes (Francia) "Un train peut en cacher" Nuova Danza 1990

The Forces of Nature (USA) "Passion fruit" Estate Cagliaritana 1997

Torao Sukuki (Giappone) "Sternenlicht" Nuova Danza 1988

"Erminia" Nuova Danza 1991

Triangles (Francia) "Midi Minuit". Nuova Danza 1985

Trisha Brown (USA) "Astral convertible", "Decoy",

"Son of gone fishing" Nuova Danza 1989

Troubleyn/Jan Fabre (Belgio) "Angel of Death" Nuova Danza 2005

Varitmès (Italia) "Il 18° nome di Dio" Nuova Danza 2004

Vera Stasi (Italia) "Quartetto d'ombre" Nuova Danza 1987

Vesiliadanza (Italia) "Details" Nuova Danza 2000

"Metafore per l’Afonia del Tempo" Nuova Danza 2006 "Merce", "Stazione fissa", "Bianca Sparita" Nuova Danza 2006

Virginia State Gospel Choir (USA) "Concerto Gospel" Nuova Danza 1998

Yvon Bayer (Belgio) "Le monde à Lambert" Nuova Danza 1991

Zab Maboungou/Cie Danse Nyata Nyata (Canada)

"Incantation" Nuova Danza 2000

"Décompte" Nuova Danza 2007







DOCENTI DI DANZA E MUSICA OSPITATI



Aly Mohamed Faris - Egitto Stage 1994

André Françoise - Francia - Compagnia Pina Bausch Corsi 1983-84-85-86

Astolfi Mauro - Italia Stage 1999

Baldwin Mark - UK Stage 1995

Bayer Yvon - Belgio Stage 1991

Balis Laura - Italia Stage 1993/1996

Bargal Florent - Francia Stage 2004

Basile Anthony - USA Stage 1998/2000 -Seminari 2001 Bastin Christine -Francia Stage 1990

Bernardo Claudio - Belgio Stage 1997

Blaise Christiane - Francia Stage 1988

Bonté Patrick - Belgio Stage 1991

Borriello Adriana - Italia Stage Internazionale di Danza 1983 Stage Internazionale di Danza 1984 Stage 1985 Stage 1989

Bortolotti Mauro - compositore - Italia Seminari 1986 Seminari 1987

Bosioc Joan - Romania Stage Internazionale di Danza 1979

Bouvier Joelle - Francia Stage 1989

Brown Trisha - USA Stage 1989

Caciuleanu Gigi - Romania Stage 1990

Cannito Luciano - Italia Stage 1989

Cantalupo Marco - Svizzera Stage 1994 Stage 1995 Stage 1996

Capraro Donatella - Italia Stage 1988

Caracas Adriano - Messico Stage 1993

Carbone Lucia - Francia Stage 1995 Seminari 1998 Seminari 1999 Stage 2000

Catalano Anna - Italia Stage 1993

Cebron Jean - Germania - Compagnia Pina Bausch Stage "Invito Alla Danza" 1983

Celli Enzo - Italia Stage 1999

Cerroni Patrizia - Italia Stage 1998

Chazerand Félicette - Francia Stage 1991

Childs Lucinda - USA Stage 1990

Coen Gabriele - compositore/sassofonista - Italia Seminari 1999

Coen Massimo - violinista/compositore - Italia Seminari 1986 Seminari 1987

Cosimi Enzo - Italia Stage 1987 Stage 1988

Curtis Bob - USA Stage Internazionale di Danza 1979 Stage Internazionale di Danza 1980

Davini Macciotta Donatella - pianista - Italia Seminari 1988

De La Cruz Pedro - Spagna Stage 1994

De Santis Francesca - pianista - Italia Seminari 1988

Dizien Bruno - Francia Stage Internazionale di Danza 1982

Djaim Rafael - Nord Africa Stage 1987 Stage 1988

Droulers Pierre - Belgio Stage Internazionale di Danza 1984 Stage 1985 Stage 1997

Durst Ludovico - Germania Stage Internazionale di Danza 1980 Stage Internazionale di Danza 1981 Stage Internazionale di Danza 1982

Stage 1985

Ezralow Daniel - USA Stage 1989

Faust Frey - USA Stage 1994

Filomarino Rossana - Messico Stage 1991

Fiorani Carlo - Italia Stage 1985

Fiumi Rossella - Italia Stage 1991

Flamand Frédéric - Belgio Stage 1991

Fontano Joseph - USA Stage Internazionale di Danza 1979

Stage Internazionale di Danza 1981 Stage Internazionale di Danza 1982 Seminari 2001-2002-2003

Frey Etienne - Svizzera Stage 1992

Fusco Mara - Italia Stage Internazionale di Danza 1984

Garcia Juan Carlos - Spagna Stage 1992-1994

Gatti Aurelio - Italia Stage 1997

Gaudin Jean - Francia Stage Internazionale di Danza 1984

Gdaniec Katarzina - Svizzera Stage 1993-1996

Gelabert Cesc - Spagna Stage 1994

Goss Peter - Francia Stage "Invito Alla Danza" 1983

Gufanti Hugo - Cuba Stage Internazionale di Danza 1982

Stage Internazionale di Danza 1983

Gutellius Phillis - USA - Comp. Martha Graham Stage Internazionale di Danza 1983

Harling Timothy - USA - Momix Dance Company Stage 1993

Hartel Austin - USA Stage1990

Heitkamp Ter - Germania Stage 1988

Hobart Gillian - UK Stage 1985

Ivo Ismael - Brasile Stage 1990

Koss Pierpaolo - Italia Stage 1993

Kovak Iztor - Slovenia Stage 1996

Kukurba Anna - Polonia Stage1985

Langfelder Dulcinea - Canada Stage 1995

Lanza Marina - Italia Stage1994

Latta Timothy - USA - Momix Dance Company Stage 1993

Litvinov Victor - URSS Stage Internazionale di Danza 1981

Lucas André - Canada Stage Internazionale di Danza 1981

Malandain Thierry - Francia Stage 1990

Manca Fabrizio - Italia Stage 1993

M'Baye Sena - Senegal Stage 1998

Mondino Nestor - Svizzera Stage Internazionale di Danza 1984 Stage 1985

Monnier Mathilde - Francia Stage 1990

Morand Xavier - Francia Seminari 1998-1999 Stage 2000

Mossoux Nicole - Belgio Stage 1991

Natoli Eduardo Carlo - compositore - Italia Seminari 1988

Noiret Michèle - Belgio Stage 1991-1997

Nunez Riccardo - Cuba Stage "Invito Alla Danza" 1983

O' Connor Tere - USA Stage Internazionale di Danza 1983

Ohno Kazuo - Giappone Stage 1989

Oppo Franco - compositore - Italia Seminari 1986-1987

Palmieri Enrica - Italia Stage 1988-1989-1991-1993

Palomares Guillermo - Messico - Compagnia José Limon Stage Internazionale di Danza 1984

Stage 1985

Pardo Sara - Messico Corsi 1983-84

Parker Robinson Cleo - USA Stage 1998

Petrov Marinov Simeon - Bulgaria Stage Internazionale di Danza 1980

Piazza Mario - Italia Stage 1993

Piperno Elsa - Italia Stage Internazionale di Danza 1979

Stage 1996-1997

Polyakov Eugene - URSS Stage Internazionale di Danza 1979


Prebil Zarko - URSS Stage 1988

Prejocaj Angelin - Francia Stage 1989

Quaquero Myriam - musicista - Italia Seminari 1987

Rafique Cinco - UK Corsi 1996-97

Raomeria Mamy - Madagascar. Stage Internazionale di Danza 1980

Rincon Maria Isabel - Spagna Stage 1994

Romiti Cinzia - Italia Stage 1996

Rompone Paola - Italia Stage 1995 -1996

Roriz Olga - Portogallo Stage 1996

Rossellini Raffaella - Italia Stage 1991

Rulli Elisabetta - Italia Seminari 1986-1987

Saire Philippe - Svizzera Stage 1992-1993

Saiu Maurizio - Italia Stage 1994

Saleh Tawil - Siria Stage 1994

Salguero J. Luis - Spagna Stage 1994

Schenfeld Rina - Israele Stage 1991

Sieni Virgilio - Italia Stage 1988

Silvestrini Luca - Gran Bretagna Stage 2004

Stazio Gabriella - Italia Stage 1994-1996

Steiner Bruno - Svizzera Stage 1990

Strzelbicka Helena - URSS Stage Internazionale di Danza 1980

Summo Giovanna - Italia Stage 1999

Suzuky Torao - Italia Stage 1988-1991

Taffanel Jackie - Francia Stage 1987

Tanganelli Luigi - pianista - Italia Seminari 1988

Tuveri Guido - Italia/U.S.A. Seminari 2001-2003-2004

Valentini Stefano - Italia Corsi 1983-1984-1985

Van Hoecke Micha - Belgio Stage 1995

Verga Dino - Italia Stage 1997-1999-2000

Woodrof Jennifer - Canada Stage 1994

Wildisen Cornelia - Svizzera Stage 1991-1992

Zicca Carla - Italia Corsi 1988

Zullo Milena - Italia Stage 1995-1997 Seminari 1998

Zwiawer Helena - Svizzera Stage 1994



IMMAGINI


Altre informazioni

Hanno scritto di noi:



"...Su differenti e notevoli piani di informazione e di promozione dunque, si muove anche quest’anno il festival di Cagliari: definendo così la propria immagine e identità con una sempre maggiore consapevolezza del proprio ruolo. E l’onestà delle scelte, insieme all’entusiasmo con cui vengono operate, dovrebbero essere motivazioni sufficienti a garantire il successo e la continuità della manifestazione."

Leonetta Bentivoglio – V Edizione 1987





"Da sei anni a questa parte, la rassegna Nuova Danza organizzata a Cagliari dall’ASMED con la direzione artistica di Paola Leoni, rappresenta un punto di riferimento importante in Italia per quel che riguarda la sperimentazione coreografica nazionale e internazionale. E forse non sempre i media hanno registrato con un’attenzione sufficiente tutto il prestigio culturale del festival. La rassegna cagliaritana, infatti, ha sempre operato con intelligenza e con una notevole dose di preveggenza le sue scelte artistiche: invitando artisti in esclusiva (Michel Hallet, nell’86), presentando in “prima” per l’Italia coreografi il cui talento sarebbe stato riconosciuto in stagioni successive a livello internazionale (a Cagliari, per esempio, giunse Karine Saporta quand’era un nome ancora ignoto in Italia), e soprattutto incrementando e promuovendo i giovani autori più interessanti e promettenti nel panorama della danza italiana: vedi Adriana Borriello, che proprio a Cagliari ha presentato i suoi primissimi lavori; vedi Enzo Cosimi, frequente ospite della rassegna cagliaritana, che tra l’altro quest’anno, insieme ad altri festival italiani, si è fatta persino direttamente coproduttrice di “Tecnicamente dolce”, la più recente creazione di Cosimi…

…in un’Italia povera di idee e di manifestazioni coraggiose, invasa da festival-vetrine gestiti dal commercio di agenti e impresari agguerriti; in un’Italia in cui le rassegne di danza sempre più si vanno definendo come esclusivi contenitori di divi strappa-applauso, accantonando, per leggi dettate dal mercato, quel ruolo di promozione e di anticipazione di tendenze che in una realtà culturalmente più equilibrata dovrebbero avere, la rassegna diretta da Paola Leoni conferma a maggior ragione la sua fisionomia “pulita”, libera da condizionamenti, capace di assumere rischi nelle scelte, di “osare” proposte in base a suoi esclusivi criteri: la qualità e la novità."

Leonetta Bentivoglio – VI Edizione 1988



"…Pensando al fervore di Paola Leoni, direttrice artistica, al suo entusiasmo, al movimento che essa è riuscita ad instaurare a dispetto dell’insularità e dell’isolazionismo (con tutte le difficoltà che ciò comporta) è davvero sorprendente, per non dire straordinario, come sia riuscita a mettere in piedi un cartellone indicativo delle nuove tendenze e informativo su ciò che si sta preparando e bolle nella grande pentola borbottona della danza di oggi. L’importante, come sempre, è preparare il terreno, predisporlo alla semina. E come? L’Asmed lo ha già fatto da tempo, prima di tutto intervenendo in campo didattico. Bisogna educare il pubblico. Non è necessario che il pubblico sia strettamente al corrente delle varie tecniche ma occorre che abbia visto, che abbia avuto occasioni plurime di frequentazione per formarsi un gusto, una cultura, per poter infine operare delle scelte selettive secondo quel gusto, quella cultura…

Operazione non certo facile ma già il programma ci offre segnalazioni avvertite, oculate, che non ci possono ingannare sulla loro professionalità e che vogliono recarci il contributo quanto mai atteso del non visto, del conoscibile."

Alberto Testa – VII Edizione 1989





"…Dal punto di vista di un critico di danza - e di qualsiasi altro lettore di giornali e di riviste - non c’è dubbio alcuno: Cagliari, per esempio, nel mondo della danza, non esisteva, prima del “Festival Internazionale di Nuova Danza”. Questo Festival, promosso da Paola Leoni con l’appoggio degli Enti locali, ha messo Cagliari sulla mappa del teatro di danza italiano. Anzi, ne ha fatto una sorta di caposaldo, di punto di riferimento addirittura nel mondo. Ed accade che, in otto anni di attività, il pubblico di Cagliari è diventato forse uno dei più maturi ed esperti - perché ha visto tanto, in ciascuno dei diversi linguaggi in cui si articola la danza contemporanea internazionale. Ecco: questo vorrei che ognuno pensasse con orgoglio entrando in questo “spazio” teatrale prestigioso: il pubblico e il Festival insieme hanno costruito, sotto le stelle, il più vero e saldo tempio della danza in città - un traguardo irreversibile della cultura, che non nasce dal nulla. Nasce da una libera scelta consapevole, da una generosità quasi eroica degli organizzatori, come punto di arrivo di una cultura e di un’esperienza. E non ritorna dal nulla, ma lascia - dopo ogni estate - un “humus” fertile e duraturo, su cui trovano nutrimento e soddisfazione altre prestigiose iniziative per tutto l’inverno. Da un Festival all’altro…"

Vittoria Ottolenghi – VIII Edizione 1990





"…Mantenendo vivo il gusto del rischio, della scoperta e della valorizzazione delle esperienze, questo festival punta generosamente, con la sua indomita creatrice, Paola Leoni, sulla tendenza meno esplorata : quella della danza italiana emergente o non ancora del tutto riconosciuta, insomma il versante più giovane e indifeso. L’impegno è meritevole, specie se si considera che la frattura generazionale e soprattutto culturale tra le due diverse aeree della nostra esistenza attuale, ha ingenerato un certo rilassamento, ossia un calo di tensione e di aspettative. I giovani della danza che non hanno vissuto le sfuocate stagioni della ricerca teatrale e artistica degli anni Ottanta hanno meno paladini e riferimenti su cui contare. Il Festival “Nuova Danza” fornisce loro uno spazio e un trampolino di lancio per continuare, per accrescere il loro lavoro.

…Un Festival che come questo si occupa di incentivare le attività, non ha diritto di sopravvivenza semplicemente perché ha girato la boa dei dodici anni di vita, o ha strenuamente resistito alle malversità economiche italiane: ne ha diritto perché svolge con senso di responsabilità la sua funzione.

Mentre sfumano sempre più gli obiettivi e le funzioni dei festival pluridecennali, e i più recenti non sembrano neppure volersi interrogare su ciò che davvero distingue un festival da una banale rassegna di spettacoli, “Nuova Danza” conferma la sua fisionomia e le aperture verso l’Europa e il mondo. Anche in questa edizione spiccano gli ospiti stranieri, scelti non qua e là, bensì con un criterio molto simile a quello che ha indirizzato gli inviti italiani.

Si tratta di coreografi e di compagnie che tentano di appropriarsi e di rielaborare l’insegnamento dei grandi maestri con gesto spontaneo spesso con il gusto ammiccante, tipico degli anni Novanta; non dovrebbero mancare le piacevoli sorprese. Su questo doppio filo italiano ed europeo che genera ulteriori possibilità di confronto, corre la memoria storica di questo festival, caratterizzatosi anche in passato per un buon numero di anticipazioni e prime nazionali di novità tenute a battesimo in anni in cui forse era più vivace e accesa la discussione sulle tendenze, le paternità e le collocazioni artistiche degli emergenti?

Sfatare l’equivoco di una presunta paralisi creativa delle nuove generazioni, segnalare i pregi e gli eventuali limiti dei nuovi percorsi artistici, incentivare il dibattito: questi i valori del festival sardo che contraddice spavaldamente, una volta di più, il luogo comune sull’isolamento e la scarsa propositività delle regioni decentrate. Ribaltando e rendendo provocatoria la domanda: cosa fanno invece le regioni “centralizzate” per la diffusione e la crescita culturale della danza?"

Marinella Guatterini – XI Edizione 1993





XIII Festival Internazionale “Nuova Danza” di Cagliari all’insegna della più prorompente e sofisticata vitalità. La rassegna, fondata e diretta con intraprendente sagacia da Paola Leoni, si preannuncia ricca di stimoli, di “sane” invenzioni spettacolari, di appuntamenti da non perdere. Presenti quest’anno otto compagnie, specchio di realtà molteplici, differenti e complementari. Com’è la danza oggi. Continuamente sollecitata dalle altre arti alla ricerca di nuovi e stimolanti confronti. La parola si insinua con prepotenza nel silenzio di un gesto, le dinamiche corporee vengono aggredite, violate dagli oggetti scenici. La contemporaneità è cullata dalle note immortali di Bartock, Bach, Paganini, Vivaldi, Strauss e Monteverdi. Sarebbe impossibile esaurire all’interno di una, seppure articolata, manifestazione gli interrogativi pressanti sulla “Nuova Danza”. Termine antico, suggestivo, magico Il nuovo forse non esiste, è un caleidoscopio che muta a ritmi alterni ricostruendo memorie, suggestioni, stati d’animo. Infaticabile, Paola Leoni ha cercato in tutti questi anni di far conoscere i mutamenti nel campo della danza, ha registrato tendenze, anticipato eventi, ha scoperto talenti. Ricordiamo Katarzyna Gdaniec, che ha portato a Sassari nel ’94 in prima mondiale il balletto “Alma Malher” e il gruppo “Corte Sconta” di Cinzia Romiti e Laura Balis già affermato all’estero e presentato successivamente come autentica rivelazione al Festival RomaEuropa."

Carmela Piccione - XIII Edizione 1995





"Forse per nessun’arte, come per la danza, perdono ogni senso barriere di linguaggio e di gusto. La internazionalità del gesto e della creatività coreografica è portato più storico che recente, donde il travalicare di mode, stili, generi di danza ben oltre i confini nazionali, politici, geografici sin da epoche storicamente remote. A maggior ragione oggi, in un allargamento di visuale che dall’ottica delle nazioni del secolo scorso è travalicata in quella attuale dei continenti e del ‘villaggio globale’, un Festival non può che porsi come una finestra aperta sull’Europa, già così vicina ai suoi traguardi di unità e cooperazione non più solo culturali. E sin dalla nascita il Festival Internazionale Nuova Danza di Cagliari, ormai felicemente alla sua quindicesima edizione sotto la oculata direzione di Paola Leoni, si è posto il doveroso quanto magari rischioso compito di farsi vetrina della odierna coreografia, sia italiana che straniera, per registrare i fermenti più vivi che, sia nel nostro paese che all’estero, emergono nel sempre vivace campo della ricerca e della sperimentazione.

Riflettori puntati quest’anno sul Belgio, terra poco frequentata nell’attuale panorama italiano della danza contemporanea, nonostante compagnie di alto livello come il ballet de Wallonie o Balletto delle Fiandre. Un posto d’onore spetta quindi a Frédéric Flamand, alla guida della compagnia Charleroi Danses, che in Moving Target, ispirandosi agli scabrosi ed allucinanti diari di Nijinski, ‘stella’ dei Ballets Russes di Diaghilev, sperimenta interazioni tra danza, musica, architettura e parola. Suggestioni visive muovono anche la compagnia Tandem di Michèle Noiret alla ricerca, in Les Plis de la nuit, dell’universo figurativo dell’incisione Maurice Pasternak e del suo mondo interiore. Una partitura per cinque danzatori che esplora la natura delle relazioni all’interno del gruppo.

Doppio lavoro, come interpreti e come autori di brevi pagine coreografiche, per i danzatori della compagnia di Pierre Droulers alla ricerca in Petites Formes di una propria identità. D’ispirazione estetica e all’insegna dei monologhi carichi di silenzio la serata dedicata a Claudio Bernardo. Doverosa quanto meno la promozione collaterale della danza italiana, che vede presenti nel Festival di Cagliari ed a Sassari alcune delle compagnie, delle produzioni e delle personalità emergenti degli ultimi anni. Aurelio Gatti prosegue la sua ricerca alle origini del mito scoprendo nel Minotauro il simbolo della diversità e della solitudine. Il Balletto di Sardegna di Paola Leoni ridisegna in Janas una arcaica e pietrificata immagine della femminilità tra la beatitudine e la perdizione. Infine graffiti di danza, umorali ed estrosi (Frange) per Milena Zullo, anelito volto (Wings) e riflessione danzata sul malessere adoloescenziale (La finestra dei sensi) per Dino Verga, ed infine un viaggio dall’incubo all’estasi (Care Ombre) per Enrica Palmieri.

Come dire il meglio, di tutto di più."

Lorenzo Tozzi – XV Edizione 1997

Ultimo aggiornamento: 29/01/2009

 
Info


Produzioni


Video



Audio


Comunicati
 
Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2019 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
20-09-2019
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=banca_dati&db=scheda_organizzazioni&id=285