Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    29 ottobre 2020
Home > Banca dati: Produzioni > Teatro > prosa > Paristoria
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRODUZIONI

 

Paristoria


Regia: Gianfranco Angei

Musiche: Maurizio Puxeddu

Protagonisti

Valeria Pilia
Valeria parisi
Michela Atzeni
Manuela Sanna
Massimiliano Cutrera

Scene: Teatro Actores Alidos

Costumi: Emma Ibba, Carlotta Villasanta

Nota Artistica

Lo spettacolo Paristoria (leggenda nella lingua sarda) è un affascinante viaggio onirico sui miti e le leggende sarde e si impone con grande forza per le sue suggestive evocazioni usando il linguaggio universale delle immagini e delle sonorità.
Paristoria è uno spettacolo che non racconta ma suggerisce, che non mostra ma fa intravedere, che non vuole imporre giudizi ma offrire interpretazioni e lo fa spingendosi verso una totalità scenica dei vari linguaggi: la parola (scarna ed essenziale), la musica, le immagini, le azioni fisiche, i colori, i suoni, il canto, la poesia, la danza.
Paristoria è leggenda, non storia ma storie, “fabulae” di antica e misteriosa provenienza tramandate attraverso la ritualità ed il racconto orale che riportano alla luce un mondo perduto e fanno rivivere figure fantastiche e miti mediterranei dal valore universale come, ad esempio, la Dea Madre e le Parche.
In Paristoria il mito e la leggenda vengono rivisitati in chiave onirica offrendo uno spaccato di un mondo affascinante e misterioso, intriso di elementi fantastici, che rimane in bilico tra il sogno e la coscienza. Un percorso dentro l’immaginario collettivo di un popolo dove i personaggi di questa insolita peregrinazione sono demoni e santi, miti e mostri, divinità e umanità.
Dalle note di regia: “Paristoria è uno spazio mentale dove far esplodere atmosfere di grande immaginario, un calarsi nelle voragini profonde di una cultura dalle origini remote offuscate dalle nebbie del tempo che a tratti si diradano per far affiorare frammenti di radici che vengono ricostruite attraverso le suggestioni, i sogni, le allucinazioni: è uno squarcio dell’inconscio che rivela i residui dei pensieri e delle azioni che nella vita agitano maggiormente il nostro animo, talvolta angosciandolo: la morte, il mistero della vita, l’amore, il divino, il dolore, l’ignoto…E’ un viaggio della mente in cui incontrare presenze più che personaggi, frammenti piuttosto che storie compiute, evocazioni oniriche invece che reali, per offrire la possibilità di comprendere con altro intelletto, di guardare con occhi diversi, di sentire con altri sensi” (Gianfranco Angei)
Ospite di importanti festival internazionali europei, Paristoria si è distinto per il successo ottenuto sia della critica che del pubblico.


Nota di Stampa

dalla rassegna stampa

La Marseillaise (F) Di grande bellezza plastica, attraverso piccoli tocchi sottili, senza ostentazione, con la sola virtù dell’immagine e dell’emozione, Paristoria tocca l’universale. (J. B.)

Anghelioforos (GR) In “Paristoria”, otto meravigliosi attori sono riusciti a trasportare in maniera unica, sulla scena immagini di gran bellezza icastica e poetica, portando molti spettatori ad alzarsi in piedi urlando “bravi”.

La Stampa (I) […] la compagnia Actores Alidos diretta da Gianfranco Angei è una realtà tra le più importanti nell’ambito del teatro-danza e lo spettacolo presentato in prima nazionale ad Asti, Paristoria, ne è una conferma. (C. F. C.)

Thessaloniki (GR) […] avvalendosi di ogni forma artistica […] uno spettacolo che emana la bellezza selvaggia e bizzarra dei sogni e delle illusioni.

L’Unione Sarda (I) Brave attrici e attori, le cui voci (specie i canti di Valeria Pilia sui testi di Paolo Pillonca) e corpi, danno vita a uno spettacolo intenso e ridondante di folgorazioni. (G. C.)

Sipario (I) Bravi gli interpreti nella loro versatilità, tutti capaci gli “Actores Alidos” di fare più ruoli cantando e ballando, con una menzione speciale a Valeria Pilia. (E. C.)

Primafila (I) I quadri si susseguono al rimo incalzante del sogno; gli attori – prima fra tutti Valeria Pilia – sono abili nel plasmare i corpi e le voci, nel sostenere i momenti del trapasso […] (G. C.)

La Sicilia (I) Il risultato finale è eccezionale […]Suoni, canti, immagini, musiche e riti che si fondano assieme. (M. B.)

La Nuova Sardegna (I) Un susseguirsi di quadri o tracce scanditi sui due piani della scenografia, densi di coreografie e di raffinati giochi di luce. (D. P.)

La Marseille (F) Sotto la direzione di Gianfranco Angei, questo gruppo di fama internazionale abbina la parola, la musica, i colori, il canto e la poesia per delle creazioni universali […] (L. D.)

L’Eco di Bergamo (I) […] In sintesi: uno dei migliori spettacoli oggi in circolazione. (P. G. N)

Sipario (I) […]Paristoria quale raro momento di collettività teatrale in cui l’abusata enunciazione “impossibile da descrivere a parole” […] un’affermazione di onestà intellettuale che denota la totale, forse insanabile diversità tra la parola scritta e quel certo tipo di iconografia […] che Gianfranco Angei desume dai suoi “appunti mentali”, “notturni” alla stessa stregua di quanto accadeva a Fellini (ma anche a Greenway) ogni notte, prima di recarsi sul set per “disarticolare”, mettere in panne ogni traccia di sceneggiatura. (A.P.)


Info

Ufficio Organizzativo: Silke Spiga 070 828331/8899027


Ultimo aggiornamento: 18/11/2009

 
Info
 


Produzioni


Produzioni  >>  Teatro


Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
29-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=banca_dati&db=produzioni&sottocategoria=1&categoria=1&id=222