Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    25 ottobre 2020
Home > Banca dati: Produzioni > Teatro > prosa > Not'e incantu
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRODUZIONI

 

Not'e incantu

favola moderna

Autore: Giulio Landis

Regia: Giulio Landis

Musiche: Carlo Addaris

Protagonisti

Stefano Farris
Pino Mameli
Raimonda Mercurio

Nota Artistica

Tre i protagonisti della "piece", dei quali due vengono rappresentati come dei manichini abbandonati in una discarica in quanto non più utilizzabili. Vengono animati, viene data loro nuova vitalità dal terzo personaggio. E' quest'ultimo una sorta di "folletto" che con la fantasia, l'immaginazione e la creatività tipica dei giovanissimi assurge a simbolo della necessità per i giovani, che nella nostra società vivono spesso in totale dipendenza dalla moda, dai costumi e dai mass media, a simbolo si diceva della necessità di smitizzare tutto ciò e rifare proprie le potenzialità immaginative e creative.
Nello spettacolo viene trattato un altro tema di particolare attualità e rilevanza quale il rispetto per l'ambiente, rifuggendo dalla logica consumistica che impone l'abbandono degli oggetti, delle cose, ecc., non appena smettono di esserci utili.

Di fatto i personaggi in scena alla fine dello spettacolo allestiscono un concerto utilizzando strumenti musicali di recupero reperiti in una discarica (la stessa dove vengono ritrovati i manichini e che costituisce la scenografia dello spettacolo).

Il pubblico, infine, viene coinvolto attivamente nello spettacolo sia nello stesso filo conduttore della narrazione, sia nell'animazione stessa.

Salta agli occhi immediatamente il risultato della ricerca di laboratorio cui la Compagnia ANTAS TEATRO di San Sperate si dedica da vari anni. Pur restando fedele a schemi consolidati nel teatro in lingua sarda, la Compagnia negli ultimi tempi porta avanti un dialogo privilegiato con i giovanissimi derivanti da seminari e laboratori teatrali. Da tale attività sono scaturite due considerazioni, la prima: la presa di coscienza da parte degli operatori dell'Associazione di quale responsabilità derivi agli adulti dello stato di povertà, dal punto di vista culturale, nel quale versano i nostri giovani spesso vittime di una "cultura" esclusivamente veicolata dalla televisione (e ci si riferisce, in questo contesto, a quella più deteriore!); la seconda: le potenzialità che il teatro è in grado in tal senso di manifestare dando così l'opportunità con la finzione scenica, di ottenere il risultato che si manifesta nella recitazione e che in Not’e incantu è soltanto auspicato.


Ultimo aggiornamento: 04/10/2008

 
Info
 


Produzioni


Produzioni  >>  Teatro


Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2020 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
25-10-2020
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=banca_dati&db=produzioni&sottocategoria=1&categoria=1&id=181