Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi' o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

[CHIUDI]

SpettacoloSardegna | Registrati | Pubblicità | Contattaci | Newsletter

    15 dicembre 2019
Home > Banca dati: Produzioni > Teatro > commedia in limba > Si mi lu narada in sardu forzisi lu cumprendo!
Login
User

Password
Recupera password 
 

PRODUZIONI

 

Si mi lu narada in sardu forzisi lu cumprendo!


Autore: Francesca Pinna e Tino Belloni

Regia: Tino Belloni

Protagonisti

Francesca Pinna, Gabriella Betti, Rosa Virdis, Lina Manai, Raimondo Pisanu, Carlo Paletta.


Nota Artistica

Frutto di un ampio percorso di formazione teatrale avviato dalla Compagnia I Barbariciridicoli con l’Università delle Tre Età e con la Città di Macomer (cooproduttori dello spettacolo), Si mi lu narada in sardu forzisi lu cumprendo! è l’allestimento di una originale commedia in limba che si configura come la prosecuzione della ricerca, già avviata dalla Compagnia con lo spettacolo Manichinzuzù, per una produzione drammaturgica che sia espressione della specificità del nostro territorio, delle sue popolazioni e della sua lingua, ai fini dell’intensificazione dell’adesione popolare alla forma artistica del teatro e per la valorizzazione dell’identità, della lingua e della cultura della Sardegna.

Grave infatti appare la significativa carenza che, soprattutto nelle zone interne della Sardegna e in tutta l’estesa area linguistica del logudorese, ancora oggi si può riscontrare nello sviluppo della forma espressiva del teatro, non solo per la scarsità delle manifestazioni, delle associazioni e delle strutture teatrali, ma soprattutto perché la scarsa proposta e produzione teatrale qualificata non appare organica alla cultura locale, che non ha mai avuto una solida tradizione del fare e, in primo luogo, dello scrivere teatro.

La commedia, scritta a quattro mani dal regista della Compagnia Tino Belloni insieme a Francesca Pinna, una nuova drammaturga macomerese, anche interprete dello spettacolo, mentre non ignora del tutto, con l’obiettivo di una sua ampia popolarità, la sia pur scarsa tradizione locale della commedia dialettale, innesta tuttavia nuovi stili e nuove tematiche in quella tradizione, convogliando personaggi, scene e situazioni in direzione di forme ed espressioni innovative, in particolare di sapore surrealista.

Come indicato dal titolo l’argomento centrale della commedia è proprio la problematica attuale della lingua e dell’identità della Sardegna, rappresentata attraverso lo scontro culturale e la conflittuale convivenza tra un’anziana donna di paese e la sua nuora continentale, affrontata attraverso la verve di questo rinnovato gruppo di attori Barbaricini (e Barbariciridicoli) e la vis comica più autentica e popolare racchiusa dal nostro antico idioma.

Durata: 1.30 h. circa


Ultimo aggiornamento: 02/05/2008

 
Info
 


Produzioni


Produzioni  >>  Teatro


Copyright © Spettacolosardegna 2000 - 2019 P.IVA 02577870922  Reg. Trib. di Cagliari n. 10/13 del 22.08.2013   note legali   pubblicità
Credits
15-12-2019
http://www.sardegnaspettacolo.it/index.php?nodo=banca_dati&db=produzioni&id=151&categoria=1&sottocategoria=19